21 / 07 / 2016 – 30 / 10 / 2016
Art Gallery of Ontario - Toronto

L’artista americano Theaster Gates fa il suo debutto in Canada con una mostra personale presso la Art Gallery of Ontario (AGO). Attraverso una serie di installazioni di grandi dimensioni, Gates crea spazi simbolici secondo la tradizione della casa-museo, ognuno dei quali è dedicato al potenziale della creatività e della libertà nera passata, presente e futura.

Theaster Gates: How to Build a House Museum è stata inaugurata a Toronto il 21 Luglio 2016 e durerà fino al 30 Ottobre, riempiendo completamente il quinto piano della Contemporary Tower dell’AGO. Curata da Kitty Scott, Carol e Morton Rapp,curatori dell’AGO, la mostra capovolge i costumi conservatori associati alle case-museo, spesso legati alla restrizione dei concetti di patrimonio culturale e identità nazionale.

“Ripensando alla casa-museo tradizionale e collocandola all’interno dell’AGO, Gates richiama l’attenzione alla necessità di salvaguardare le conquiste, conosciute o meno, delle persone nere. Le sue case-museo commemorano le loro eredità e i loro spazi e, in questa reinvenzione, pongono domande essenziali su come noi ricordiamo la creatività e la libertà nera, e come ci immaginiamo il loro futuro” afferma Kitty Scott.

TheasterGates2

Incorporando suoni, danze, video, sculture e dipinti, How to Build a House Museum è organizzata attraverso sei case simboliche. Ognuna di esse è dedicata a una persona o idea diversa, come ad esempio la leggendaria casa a Chicago del produttore di musica e DJ Frankie Knuckles, del musicista blues Muddy Waters e del muratore George Black. La mostra culmina in un club dotato di una cabina scheletrica per dj, una disco ball che gira e il video di House Heads Liberation Training (2016) a cura di Gates, che crea lo spazio per i corpi in movimento.

Theaster Gates

Residente a Chicago, Gates ha visitato per la prima volta la AGO nel 2013, per tenere la conferenza sullo stato dell’arte contemporanea. Il suo intervento provocatorio, presentato con delle slide, ha esaminato l’impatto dell’arte africana del primitivismo modernista sul suo lavoro. Da allora, la sua pratica multidisciplinare è stata considerata a livello internazionale e prosegue nell’esplorazione di sviluppo spaziale, progettazione di oggetti, performance e impegno critico con numerosi e vari pubblici. Fondatore della Rebuild Foundation, un’organizzazione no-profit, Gates attualmente è professore presso il Dipartimento di Arti Visive e Direttore delle Arti e della Vita Pubblica all’Università di Chicago.

TheasterGates3

Ha esposto presso la Whitechapel Gallery di Londra; la Biennale di Venezia; la Biennale di Istanbul, Punta della Dogana, Venezia; Museum of Contemporary Art, Chicago; Santa Barbara Museum of Art e Documenta 13, Kassel, Germania, tra le altre. Vincitore recente di Artes Mundi 6, Gates ha ricevuto anche premi e contributi da Creative Time, United States Artists, Creative Capital, the Joyce Foundation, Graham Foundation, e Artadia. È un membro dell’Accademia Americana delle Arti e delle Scienze. L’opera dell’artista fa parte delle collezioni mondiali del museo, compresa la collezione AGO.


http://theastergates.com/home.html

SHARE ONShare on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn