Video Arte

limousine-festival_ny_003_web

LIQUID CITIES NYC 2017 Call for Artists | Deadline 09/03/2017

Fornendo rappresentazioni di un mondo in rapida evoluzione, l'architettura contemporanea non è più concepita come un contenitore della vita umana, bensì come estensione del corpo che genera cambiamenti del comporamento umano. LIQUID CITIES NYC 2017 - l'International Video Art Limousine Festival dell'Itsliquid Group, curato da Luca Curci - verte sul tema dell'ibridazione tra identità e ambiente urbano. Artisti, fotografi, registi e video maker possono inviare i loro lavori fino al 09/03/2017
Web

Live Performers Meeting 2017 Amsterdam – Deadline 10/04/2017

LMP promuove la ricerca, la sperimentazione e l'incontro tra linguaggi (analogici e digitali) e forme di espressione artistica differenti (hardware e software). Uno dei più importanti eventi nel campo delle Arti Performative Audio-Visive alla sua XVIII edizione (18-21 maggio 2017, Amsterdam) invita artisti e performer ad inviare i loro progetti: live mapping e performance audio-visive, VJ set, installazioni interattive, conferenze, workshop e progetti in mostra. Con una speciale attenzione ai progetti free e open source. Scadenza: 10/04/2017.
russ

Edith-Russ-Haus for Media Art: premi per la Media Art 2017 | Deadline: 28/02/17

Il premio della Foundation of Lower Saxony per il Edith-Russ-Haus for Media Art supporta uno spettro piuttosto ampio di opere di media art, dalla video arte ai progetti di rete ai lavori sonori e le installazioni audiovisive. Ciascuno dei tre premi è assegnato per la produzione di nuovi progetti di media art, giudicati da una giuria internazionale
intersectional3

The Intersectional Self – The Shelley & Donald Rubin Foundation

The Shelley & Donald Rubin Foundation è lieta di annunciare The Intersectional Self, una mostra sulle politiche di genere e femministe nell’era della “trans-identity”. Con opere di Janine Antoni, Andrea Bowers, Patty Chang, Abigail DeVille, Ana Mendieta, Catherine Opie, Adrian Piper, Genesis Breyer P-Orridge, Cindy Sherman, e Martha Wilson.
athens

Il tredicesimo Athens Digital Arts Festival | Deadline: 31/01/2017

La transizione, sempre più effimera ed elusiva, della cultura digitale sta modellando il nostro futuro "oltre il digitale stesso", dove questo aspetto e quello tecnologico stanno convergendo. Lo stile di vita futuristico è riflesso dalla coerenza di quei confini "reali-virtuali" che sono ormai dominio di tutti. Il post digital è quindi vero progresso? La call, invita gli artisti a trascendere la "cultura digitale" ed esplorare quindi un futuro possibile, con il tema #PostFuture
tesseract2

Charles Atlas, Rashaun Mitchell, Silas Riener: Tesseract

Nato da una ricerca e un processo di sviluppo durato molti anni, l’artista Charles Atlas e i coreografi Rashaun Mitchell e Sila Riener presenteranno in anteprima Tesseract al Curtis R. Priem Experimental Media and Performing Arts Center (EMPAC) presso il Rensselaer Polytechnic Institute, il loro nuovopettacolo di danza dal vivo e video 3D in due parti.
rist1

Pipilotti Rist: Pixel Forest

Al New Museum è ora visitabile Pixel Forest di Pipilotti Rist. La mostra più completa dei lavori della videoartista a New York L'evento include i primi video degli anni 80 che esplorano la rappresentazione del corpo femminile nella cultura popolare, fino alle recenti installazioni video, trasformando gli spazi architettonici in ambienti da sogno.
bimesMOD

Art, Empathy, and Ethos residency @Bemis Centre for Contemporary Art. Deadline 1/12/2016

Bemis Center for Contemporary Arts accoglie proposte di progetto da artisti e performers per una residenza pagata (Omaha USA, 20 Settembre - 17 November, 2017), incentrata sul tema dell'empatia in tutte le sue disparate manifestazioni, dalla giustizia sociale e i diritti umani, alla questione ambientale e del cambiamento climatico. Deadline: 1/12/2016.
eaton2

Jessica Eaton: Transmutations

Galerie Antoine Ertaskiran ospita Transmutations, la prima personale dell’artista Jessica Eaton. Nei suoi lavori la Eaton indaga la teoria dei colori e del movimento, la scienza ottica e il sistema visivo umano; essi infatti sono il risultato di una continua sperimentazione visiva che unisce percezione, componenti tecniche e studio dei materiali
oursler2

Tony Oursler: M*r>0r

Al Magasin III è stata inaugurata una ricca mostra di Tony Oursler, artista che sperimenta e gioca con l’immagine in movimento televisiva, fino ad arrivare ai sistemi di sorveglianza e monitoraggio. Recentemente tramite un software di riconoscimento facciale ha creato ritratti digitali nel quale l'osservatore può vedere riflesso se stesso
cc1

Copenhagen Contemporary

La nuova istituzione artistica Copenhagen Contemporary inaugurata ad Agosto con una mostra dedicata a Bruce Nauman e artisti del calibro di Yoko Ono e Carsten Nicolai, si pone come obiettivo quello di creare una rete tra città, musei e pubblico; presentando allo spettatore opere immersive e stimolanti di artisti di fama internazionale
TheasterGates1

Theaster Gates: How to Build a House Museum

Fino a Ottobre all' Art Gallery of Ontario di Toronto, sarà in mostra Theaster Gates con How to Build a House Museum. Una mostra che ripercorre la memoria e le conquiste del popolo nero attraverso suoni, danze, video, dipinti e atmosfere clubbing organizzati in sei case-museo simboliche, che trasportano lo spettatore in un'altra realtà
BIM!

Biennale dell’Immagine in Movimento 2016

Il Centre d’Art Contemporain Genève annuncia gli artisti partecipanti e il nuovo progetto «Generations» per la Biennale de l’Image en Mouvement (Biennale dell’Immagine in Movimento) 2016. La Biennale è aperta al pubblico dal 9 Novembre 2016, in mostra fino al 29 Gennaio 2017
Microphone test 1

14esimo Taishin Arts Award Grand Prize: Hsu Che-Yu, “Microphone Test”

Il vincitore della 14esima edizione del Taishin Arts Award è stato conferito a Hsu Che-Yu per Microphone Test. Un lavoro che segna l’inizio di una nuova tendenza di riferimento intertestuale tra arte visiva e scrittura creativa nel panorama artistico contemporaneo, affiancando storie personali a storie sociali tramite una narrazione multivellare.
Joan Jonas 1

Joan Jonas: stream or river, flight or pattern

Joan Jonas una delle pioniere della video e performance art, e acclamata artista multimediale il cui lavoro spesso comprende video, installazioni, suoni, testi e disegni, è in mostra presso la Fundación Botín con la sua nuova installazione multimediale creata sul posto e in collaborazione con quindici giovani artisti internazionali.
Jon-Rafman 1

Jon Rafman: I have ten thousand compound eyes and each is named suffering

Jon Rafman è in mostra fino ad Agosto allo Stedelijk Museum. L'artista canadese che fa del digitale e del gioco online il fulcro della sua filosofia creatrice. Combinando scenari tra reale e virtuale in cui lo spettatore può perdersi tra avatar, sottoculture online e comunità feticiste negli angoli remoti del web.
//