Public Art

Heribelt Friedl alla Künstlerhaus, Halle für Kunst & Medien

Nelle opere d’arte site-specific che l'artista Heribert Friedl (1969 Feldbach, vive a Vienna) ha creato per la sua personale alla Künstlerhaus - Halle für Kunst & Medien c'è poco da vedere, perché Friedl ritiene che il fascino visivo sia cruciale per vedere quanto l’arte sia ormai logora. Per la Künstlerhaus, l'artista ha quindi sviluppato un'installazione sonora il cui punto di partenza è la sua ubicazione nel centro del Citypark di Graz.... READ MORE...

Joshua Frankel. I LIVE HERE

In collaborazione con il Lower Manhattan Cultural Council e la Municipal Art Society di New York, Time Square Arts presenta I LIVE HERE, Animation from “A Marvelous Order” (IO VIVO QUI, Animazione da "Un Ordine Meraviglioso") dell'artista Joshua Frankel, sui maxischermi di Times Square dalle 23.57 a mezzanotte, ogni notte di maggio.... READ MORE...

Lanfranco Aceti: spazi vuoti per nuove visioni eretiche dell’arte

Pasquale Napolitano in dialogo con Lanfranco Aceti rispetto alle politiche della produzione artistica nelle odierne condizioni economiche all’interno dell’UE, alla luce dell’edizione di dOCUMENTA che sta avendo luogo in una città simbolo della crisi economica: Atene. Il progetto Empty Pro(oe)mises che Lanfranco Aceti sta curando, è un laboratorio di forme di resistenza e di resilienza cin cui l’arte contemporanea diventa un metodo di ricerca e veicola la creazione di nuove comunità.... READ MORE...

British Science Festival & Brighton Digital Festival: Open Call | Deadline 24/04/2017

Il British Science Festival e il Brighton Digital Festival hanno avviato una co-commissione per nuovi lavori di arte digitale che saranno presentati negli spazzi della galleria per l'Università di Brighton. L'interesse è soprattutto per quei lavori che esplorano e rispondono ai temi affrontati: gli orizzonti in evoluzione degli ambienti fisici e virtuali, la possibilità per la tecnologia di re-immaginare, re-inventare e re-interpretare lo spazio, nonchè le nuove opportunità per facilitare la collaborazione e connettere cose, luoghi e persone.... READ MORE...

Platform: Evan Roth

Il gruppo di video e schermi presentati all’Armory show costituisce la più ambiziosa presentazione dell’ultimo gruppo di lavori di Evan Roth basati su Internet, Ladscapes in cui si esplora la fisicità di internet come mezzo per addentrarsi nella natura e capire meglio i cambiamenti culturali dovuti alla crescente richiesta di tecnologia.... READ MORE...

Evidentiary Realism

“Evidentiary Realism” è una collettiva che riunisce artisti coinvolti in una forme d’arte investigativa, legale e documentaristica. La mostra cerca di comunicare una forma specifica di realismo artistico, che rappresenta ed evidenzia il concetto di testimonianza all’interno di sistemi sociali complessi. Le opere coinvolte mirano alla ricerca di una verità esplorando la nozione di testimonianza e le sue modalità di rappresentazione.... READ MORE...

How much of this is fiction.

How much of this is fiction., la prossima mostra del FACT a Liverpool, presenta una serie di artisti che si fingono truffatori e utilizzano in modo diretto sotterfugi, inganni, truffe e reati. Questi media artist che si occupano di aspetti politici, utilizzano il raggiro e l’inganno per sfruttare il confine instabile che esiste tra finzione e realtà nel mondo della politica 'post-verità'.... READ MORE...

Paolo Cirio “Internet Photography”: opere in mostra nei musei di fotografia di Berlino

Il lavoro di Paolo Cirlo è esposto in due importanti mostre presso il C/O Berlin e il Museum for Fotografie di Berlino. Entrambe le serie riflettono sulla sorveglianza e la privacy attraverso la combinazione di fotografia, internet e street art: Watching You, Watching Me. A Photographic Response to Surveillance presso il Museum für Fotografie e Watched! Surveillance Art & Photography presso C/O Berlin.... READ MORE...

(English) The Authority of Taste. Mattin and theses on noise

(English) Sound artist Mattin and Martina Raponi started a conversation which is still on-going, and of which this unusual interview is part. It culminated in the drafting of a manifesto about noise. In this they sketched some ideas about how to frame a new conception about noise without falling again into a necessarily sonic categorization... READ MORE...

IAMCR Urban Communication Research Grant | Deadline: 17/04/2017

E' possibile mandare le proprie applicationsper il 2017 IAMCR Urban Communication Research Grant. Il premio ammonta ad una cifra di €1,500 e supporta la comunicazione e la ricerca mediale che induce ad una comprensione avanzata della complessità crescente del contesto urbano. Da' la priorità a progetti con un approccio innovativo, creativo ed interdisciplinare... READ MORE...

Marco Barotti: ascoltando le diverse espressioni del suono

Artista e performer contemporaneo Marco Barotti è entrato a far parte della scena artistica internazionale grazie alle sue collaborazioni con Plastique Fantastique e Asphalt Piloten. I suoi lavori sono opere ibride che coinvolgono architettura, design, suono e tecnologie e che interagiscono con lo spazio e lo spettatore, creando un'esperienza totale dei sensi... READ MORE...

Coreografie Gestuali: Intervista con Rosana Antoli’

Il nuovo progetto dell'artista Rosana Antolì, Virtual Choreography è stato esposto alla Arebyte di Londra. Il progetto è una piattaforma online che funziona come un database aperto di movimenti, una mappa mondiale dei gesti che consente al pubblico di visualizzare e caricare numerosi movimenti registrati e creati da loro stessi... READ MORE...

Justin Wiggan: Life Echo

Fino Gennaio al BOM di Birmingham è visitabile Life Echo, l’esperimento rivoluzionario di Justin Wiggan, che intreccia suono e memoria. Progetto nato in collaborazione con il John Taylor Hospice di Erdington, è un viaggio intimo attraverso i ricordi, al fine di individuare gli inneschi sonori più importanti nella vita di una persona.... READ MORE...

Su Arte (e) Fallimento: intervista a Iocose

IOCOSE è un collettivo formato da: Matteo Cremonesi, Filippo Cuttica, Davide Prati e Paolo Ruffino. Lavorano con un mix di mezzi di comunicazione, come siti web, video, social network e ritratti. Si concentrano inoltre su narrazioni teleologiche di sviluppo tecnologico e culturale espresse attraverso visioni sia entusiaste che pessimistiche... READ MORE...

Ai Weiwei, non solo “Libero”

Ha aperto a Firenze la prima grande retrospettiva di Ai Weiwei in Italia, un evento che non solo prevede l’esposizione di opere che hanno segnato la recente storia dell’arte contemporanea ma anche la riattivazione della rete del contemporaneo che collega Palazzo Strozzi ad altri centri toscani come il Pecci di Prato.... READ MORE...

La grande retrospettiva di Ai Weiwei a Palazzo Strozzi

A Palazzo Strozzi è visitabile la prima grande retrospettiva dedicata ad Ai Weiwei, uno degli artisti contemporanei più influenti e celebrati a livello mondiale. La mostra, curata da Arturo Galansino, ospita i suoi lavori passati e presenti che riflettono sulla relazione tra tradizione e modernità, l'attivismo politico e la mescolanza di generi... READ MORE...
//