Photography

frei1

Frei Otto. Pensando per modelli

Frei Otto uno degli architetti tedeschi del XX secolo più innovativi e celebrati del mondo è in mostra allo ZKM di Karlsruhe. L'evento presenterà progetti conosciuti e non. Il materiale in esposizione comprende più di 200 progetti innovativi, oggetti, strumenti, fotografie, disegni, schizzi, film e alcune proiezioni di grandi dimensioni.
moulder1

Jorge Molder: Observations dans le noir

Observations dans le noir di Jorge Molder è in mostra presso la Galleria Bernard Bouche di Parigi. Importante fotografo portoghese, attraverso questa sua serie di lavori, Molder assume uno sguardo sognante e metafisico, ponendo se stesso come soggetto principale verso una ricerca dei propri ricordi che però non esclude lo spettatore
campanelli5

Lo statuto fluido delle immagini contemporanee

“Siamo entrati nell'era digitale. E l'era digitale è entrata in noi. Non siamo più gli stessi individui di un tempo”. Queste le parole di Fred Ritchin che in After Photography, esamina il passaggio dall'analogico al digitale, esplorando le possibilità delle nuove tecnologie che conducono la fotografia verso un'altra identità e un'altra forma.
eaton2

Jessica Eaton: Transmutations

Galerie Antoine Ertaskiran ospita Transmutations, la prima personale dell’artista Jessica Eaton. Nei suoi lavori la Eaton indaga la teoria dei colori e del movimento, la scienza ottica e il sistema visivo umano; essi infatti sono il risultato di una continua sperimentazione visiva che unisce percezione, componenti tecniche e studio dei materiali
fact1

Day of Collisions al FACT

Il 10 Novembre presso il FACT di Liverpool si svolgerà il Day of Collisions. Una giornata intera di attività che esploreranno la relazione tra arte e scienza, unendo in dialogo tra loro ingegneri, fisici e scienziati con gli artisti più sperimentali della scena contemporanea. La giornata sarà ricca di incontri, workshop e dibattiti pubblici.
Andrea Buttner 1

Andrea Büttner: Beggars and iPhones

La Kunsthalle presenta Beggars and iPhones, la prima mostra personale in Austria di Andrea Büttner. L'opera esplora i concetti di pubblico-privato e visibile-invisibile, in un'ottica che coinvolge in parallelo sia l'attuale digitalizzazione sia le forme più antiche d'arte. Avviando riflessioni di stampo filosofico, sociali e culturali.
memory1

La memoria del Futuro. Dialoghi Fotografici tra passato, presente e futuro

Un viaggio nel passato, presente e futuro della fotografia. È questa la tematica della nuova mostra presente presso il Museo dell'Eliseo, in cui i visitatori assisteranno a un dialogo tra opere provenienti da tempi diversi e dove la manipolazione digitale diviene protagonista per modificare e interagire con foto remote e forse dimenticate
john gerrad 1

John Gerrard: Power. Play

Al Ullens Center for Contemporary Art è presente Power.Play di John Gerrard. L'artista che ha esplorato l'uso della post-cinematica, inventando mondi virtuali contagiati dal reale e operando con sistemi tecnologici all'avanguardia in luoghi isolati e non facilmente accessibili, avviando così considerazioni sul fenomeno della sorveglianza.
Silvestre pestana 1 def

Silvestre Pestana: Technoform

È in mostra al Museo Serralves di Porto, Silvestre Pestana. Artista sperimentale che dagli anni Sessanta crea facendo interagire tra loro: performance, poesia, politica e tecnologie. Inventando nuovi spazi e mappature corporali in cui ogni limite mentale e fisico sfuma assumendo nuovi significati.
Ulrik 1

Ulrik Heltoft: 7 Films, One Photo and a Silver Nose

La fusione tra arte e scienza, contemporaneità e barocco, illusione e realtà saranno le atmosfere vivibili presso la Gl. Holtegaard gallery, grazie alla mostra 7 Films, One Photo and a Silver Nose di Ulrik Heltoft. Un percorso artistico dove i confini tra reale e finzione si confondono, avviando così un gioco reversibile in cui tutto è incerto.
basim magdy 5

Basim Magdy. The Stars Were Aligned for a Century of New Beginnings

Al Deutsche Bank KunstHalle fino a Luglio è in mostra Basim Magdy, Artista dell'anno 2016. Le sue opere introducono ad un viaggio psichedelico condotto tra fotografie, installazioni e video, in cui attraverso l'uso di tecniche e processi chimici la visione della realtà viene distorta, offrendo allo spettatore un modo di vedere più aperto e libero.
Cameron Robbins 1

Cameron Robbins: Field Lines

Al MONA è in mostra Field Lines la prima mostra personale di Cameron Robbins. Attento all'interazione tra la natura e i suoi elementi, attraverso strumenti meccanici di sua stessa invenzione, in Field Lines si assiste allo svelamento dell'invisibile in cui forze naturali, non sempre percepibili, prendono corpo e vivono dentro e fuori dall'opera.
thomas 1

Thomas Struth. Nature & Politics

Il fotografo Thomas Struth è in mostra presso al Museum Folkwang - Essen (Germania). La sua nuova ricerca dal titolo Nature & Politics indaga il rapporto tra le potenzialità dell'uomo, l'immaginazione e la tecnologia. Stimolando lo spettatore a cogliere gli elementi spesso invisibili delle cose.
Evan Roth 1

Evan Roth. Internet Landscapes: Sweden

Internet Landscapes: Sweden è il nuovo progetto firmato da Evan Roth. Una serie di opere digitali che permette al pubblico di sperimentare il paesaggio fisico, digitale e culturale di Internet. Una ricerca a più livelli che incoraggia l'arte a costruire un dialogo con un ambiente digitale profondamente modificato.
Metamorph 1

La quarta biennale di Trondheim: Meta.Morf 2016

La quarta biennale di Trondheim, Meta.Morf 2016, presenterà artisti, scrittori e scienziati che guardano da più vicino in modi differenti l’uomo come viaggiatore interstellare, e come noi all’inizio di questo millennio ci accingiamo a ridefinire il nostro rapporto con le stelle e, di conseguenza, con noi stessi.
Ryoichi 1

Ryoichi Kurokawa: Unfold

Una mostra unica e sensoriale dell’acclamato artista giapponese Ryoichi Kurokawa, che trasporta gli spettatori in uno spazio attraverso meravigliosi ambienti visivi e sonori per mostrare la nascita delle stelle. Quest’innovativa mostra interdisciplinare sarà la prima esibizione personale nel Regno Unito dell’artista giapponese Ryoichi Kurokowa e unirà i campi dell’arte e della scienza.
eflux 1

Joana Hadjithomas and Khalil Joreige: I Must First Apologize…

I Must First Apologize… è il coronamento di un progetto più grande di Joana Hadjithomas e Khalil Joreige, una mostra che presenta un’ampia raccolta di film, sculture, fotografie e istallazioni volte alla storia delle spam e delle truffe online. Gli artisti hanno raccolto ed archiviato più di 4000 truffe, un certo tipo di spam dal 1999.
wolfgangtillmans 1

Wolfgang Tillmans: On the Verge of Visibility

La mostra sarà specifica per il sito, con una risposta al contesto architettonico particolare della sua presentazione nel museo e tramite l’inclusione di nuovo materiale fotografico. Inoltre alluderà al concetto di ‘universale’ attraverso la presenza in ogni luogo di cielo e acqua.
//