Performing Art

Janez Janša®

Cosa c’è in un nome? Come si relaziona con la proprietà, lo status giuridico, la percezione e la rappresentazione di noi stessi? Cos’è un’opera d’arte e qual è il confine che la separa da vita, istituzioni ed imprese? Co-prodotta da Moderna galerija (MG+MSUM) e Aksioma – Institute for Contemporary Art di Ljubljana, Janez Janša® presenta una selezione di lavori prodotti dai tre artisti omonimi negli ultimi dieci anni.... READ MORE...

Instructions for Humans

Instructions for Humans presenta le opere dei tre artisti inglesi e internazionali Pete Ashton, Kyle McDonald e Nye Thompson. L’attenzione è posta sulle connessioni tra gli esseri umani, I sistemi di sorveglianza e la macchina in generale. Viene esplorato il ruolo del controllo visivo intrusivo e della sua influenza sulla privacy personale negli spazi pubblici.... READ MORE...

This is Rattle – Due nuove opere digitali

Il Barbican presenta due nuove opere d’arte digitali nell’ambito di This is Rattle, un evento che segna la stagione inaugurale di Sir Simon Rattle in veste di Direttore musicale dell’Orchestra Sinfonica di Londra e di Artist-in-Association con il Barbican e la Guildhall School of Music & Drama.... READ MORE...

CTM 2018 – Turmoil

Sei mesi dopo un indimenticabile Festival nel 2017, si è iniziata a mettere a punto la XIX edizione del CTM Festival – l’ultimo festival “teenager” che precede la celebrazione, nel 2019, di venti anni di collaborazioni e scambi creativi. Il comitato del Festival ha annunciato le date e il tema per la prossima edizione del 2018 che si terrà dal 26 gennaio al 4 febbraio 2018 in diverse location di Berlino... READ MORE...

L’infinita performance vivente. Intervista con Hugo Olim

L’immagine fissa, intesa come fotografia, fotogramma o video, o addirittura pixel, è un’unità e in quanto tale è il punto di partenza per il pensiero alla base del lavoro di Hugo Olim. In senso metaforico l’immagine fissa, così come si presenta a noi, è il risultato di un dialogo con il suono da cui riceve proprietà ritmiche e di movimento.... READ MORE...

Live Performers Meeting 2017 Amsterdam – Deadline 10/04/2017

LMP promuove la ricerca, la sperimentazione e l'incontro tra linguaggi (analogici e digitali) e forme di espressione artistica differenti (hardware e software). Uno dei più importanti eventi nel campo delle Arti Performative Audio-Visive alla sua XVIII edizione (18-21 maggio 2017, Amsterdam) invita artisti e performer ad inviare i loro progetti: live mapping e performance audio-visive, VJ set, installazioni interattive, conferenze, workshop e progetti in mostra. Con una speciale attenzione ai progetti free e open source. Scadenza: 10/04/2017.... READ MORE...

Charles Atlas, Rashaun Mitchell, Silas Riener: Tesseract

Nato da una ricerca e un processo di sviluppo durato molti anni, l’artista Charles Atlas e i coreografi Rashaun Mitchell e Sila Riener presenteranno in anteprima Tesseract al Curtis R. Priem Experimental Media and Performing Arts Center (EMPAC) presso il Rensselaer Polytechnic Institute, il loro nuovopettacolo di danza dal vivo e video 3D in due parti.... READ MORE...

#UNIT 2017 | La Global LGBTI Tech & Science Conference

#UNIT 2017 | La Global LGBTI Tech & Science Conference si terrà il 6 maggio 2017 a Berlino. #UNIT è una conferenza unica e coinvolgente: un’atmosfera distesa, positiva, senza alcuna formalità, numerose possibilità di connessione, conferenze motivanti, musica, incontri, spettacoli e mostre.... READ MORE...

Choy Ka Fai: corpo, memoria, speculazioni

Choy Ka Fai artista di Singapore, è famoso per le sue performance e installazioni in cui i movimenti del danzatore vengono stimolati e registrati attraverso l'uso dei mezzi tecnologici, e scambiati con quelli degli altri performer. Il corpo diventa quindi una base su cui poter sperimentare e rendere visibile il digitale e la sua sfera più nascosta... READ MORE...

Ahata Anahata: Manifest Unmanifest IX di Jung Hee Choi

L'installazione multimediale Ahata Anahata, Manifest Unmanifest IX di Jung Hee Choi è visitabile al MELA Foundation di New York. L'artista famosa per le sue composizioni ambientali fatte di disegni, luci e suoni, in quest'opera invita lo spettatore a immergersi in un'atmosfera che lo spingerà oltre il reale, quasi a toccare altri mondi... READ MORE...

Easy is Not a Concept. Rivendicare il corpo come tecnologia

Allo studio Eyebeam di New York è presente la mostra personale di Nancy Nowacek. Attraverso opere scultoree, digitali e performative l'artista affronta la tematica del corpo, espandendosi oltre la grammatica del movimento funzionale per sfidare e dare nuova forma agli schemi contemporanei corporei, riportando così il corpo a essere strumento.... READ MORE...

Bodies and Stages

Alla mostra Bodies and Stages, presso il Kunstverein Hannover, si indaga sulle questioni relative al mostrarsi, al posare e all’apparire, interrogandosi se il contesto performativo ed espositivo possono cambiare l'identità fisica. Presenti i lavori live e installativi di Alexandra Bachzetsis, Vaginal Davis, Adam Linder e Shahryar Nashat.... READ MORE...
//