Networking

After the End of the World

After the End of the World è una mostra sulla Terra del 2017, irreversibilmente trasformata nel pianeta dell'Antropocene dopo due secoli di impatto umano sui sistemi naturali, in cui artisti, filosofi, scrittori, creature marine, drammaturghi, piante, architetti, oggetti, designer speculativi e scienziati hanno lavorato insieme per immaginare situazioni, raccontare storie e ideare strategie per la sopravvivenza e la convivenza pacifica nel mondo.... READ MORE...

Digimag Journal | Issue 77 | Call for Papers

Dopo il grande successo dell'ultima issue dell'Estate, siamo felici di annunciare la nuova Call for Papers per il nuovo Digimag Journal per questo Inverno 2017. La issue numero 77 ha come tema "The Arts Ecosystem" e la deadline è per il prossimo 16 Dicembre 2017.Vi aspettiamo...... READ MORE...

Digimag Journal 77 – Winter 2017. The Arts Ecosystem

Non possiamo oggi negare il ruolo degli artisti e della creatività nelle tematiche legate all’energia e all’ambiente, specialmente in questa nostra era dell’Antropocene, dove l’impatto degli esseri umani sulla natura è dominante e senza tregua. Quali narrative artistiche sono quindi efficaci e interessanti per aumentare la consapevolezza ecologica? Quali le sfide per l’arte e la cultura in questo scenario? Quali i contributi principali alle media theories nell’ambito dell’Antropocene?... READ MORE...

Networked conversations

Third Space Network annuncia l'avvio della stagione autunnale delle sue Networked Conversations: interviste online con pionieri, curatori, scrittori e attivistidella Media Art, nelle quali si affronta un’ampia gamma di temi sociali, politici ed estetici all'intersezione con la net-culture.... READ MORE...

Transformations: i lavori di rete di Garrett Lynch

La School of Arts and Creative Industries, London South Bank University, presenta un’esposizione monografica di opere ispirate alla rete dell’artista Garret Lynch dal titolo Tranformations. La mostra si compone di nove opere concepite in quattro anni che esplorano uno studio che coinvolge le reti. Ogni opera fornisce un esempio di trasformazione determinata da una rete o un network.... READ MORE...

#Unit2017 – Connecting Unicorns: genere e tecnologia

Dove vengono messi in discussione i confini tra discipline, tra arte e scienza, tra saperi istituzionali e cultura DIY? Allo #Unit2017 – Connecting Unicorns in cui la comunità Global LGBTI Tech & Science Conference ospitata da Unicorns in Tech, si è riunitalo scorso 6 di Maggio. Il report di Arianna Mainardi... READ MORE...

Digimag Journal: Digital Identities, Self Narratives. Out Now

Curated by Silvia Bertolotti and Marco Mancuso, Digimag Journal | Issue 75 "Digital Identities and Self Narratives" gathers 13 contributions from artists, researchers, theorists and curators from all over the world, who suggest critical insights about the role of digital art and technology in the shaping of identity. Digimag Journal new issue is available for free download in PDF, ePUB, MOBI and PRINT ON DEMAND on Digicult Editions.... READ MORE...

@ is for Activism: Dissent, Resistance and Rebellion in a Digital Culture. Joss Hands, Pluto Press,

@ is for Activism, pubblicato da Pluto Press, rappresenta un notevole e prezioso contributo agli studi su media, comunicazione e politica. L'autore, Joss Hands, è docente di Media and Cultural Studies presso l'università di Newcastle. Con questo testo intende fornire una panoramica critica sulla ridefinizione del paesaggio politico da parte dei nuovi media e degli strumenti di comunicazione digitale attraverso un approccio multidisciplinare.... READ MORE...

Perdere tempo su internet. Un’intervista con Kenneth Goldsmith

Kenneth Goldsmith è artista e poeta, ben conosciuto a livello internazionale per essere l'editor di UbuWeb - il più ampio archivio digitale di arte contemporanea. Lo scorso Agosto ha pubblicato il suo ultimo libro "Wasting time on the internet", un manifesto che mostra "come il tempo che passiamo su internet non è realmente perso, ma è piuttosto produttivo e creativo se l'esperienza viene vista nel contesto teorico e filosofico appropriato".... READ MORE...

Immune Nations – The Vaccine Project

Con artisti, ricercatori e decisori politici evidenziano le problematiche relative alla vaccinazione nel mondo. E' questa una mostra speculativa sul ruolo che l’arte può svolgere nel discorso politico mondiale relativo ai vaccini salvavita. La mostra proseguirà poi nella sede dell’UNAIDS (Programma delle Nazioni Unite per l’AIDS/HIV) a Ginevra, per coincidere con l’Assemblea Mondiale della Sanità.... READ MORE...

Media Art Histories/Re:Trace 2017 – Call for Papers | Deadline: 26/03/2017

La settima conferenza internazionale Histories of Media Art, Science and Technology dal titolo RE:TRACE si focalizza su una valutazione dello stato attuale della meta-disciplina MediaArtHistories, dopo un decennio dalla prima conferenza che ha definito l'ambito a livello internazionale come un elemento di studio importante a cavallo tra arte, scienza e tecnologia... READ MORE...

Network Aesthetics di Patrick Jagoda. Chicago University Press, 2016

(English) In this sense, the text Network Aesthetics, represents a truly valuable contribution to the field of media theory and cultural – but also American - studies, in the effort to understand the role of interconnection structures in contemporary culture and to showing how networks might have also a strong aesthetical connotation, encompassing in particular contemporary artistic productions, like television series, movies and games productions.... READ MORE...

Affect and Social Media #3 | Deadline: 28/02/2017

Gli organizzatori del A&SM#3 accettano presentazioni di 15minuti nonchè opere d'arte, che interpretano ed esplorano le modalità di incontro con i social media, affettive ed emotive, dai seguenti punti di vista: Esperienza, Coinvolgimento, Correlazione. Le presentazioni e le opere possono interpretare liberamente ciascuno di questi temi, anche se la preferenza verrà data a quelle proposte che rispondono a tutti gli ambiti.... READ MORE...

Costruisci il tuo mondo: Minecraft e l’architettura Open Source

Progettare il proprio mondo, sia esso reale o digitale, significa ampliare il proprio senso di capacità di intervento. Nel caso di Minecraft ci troviamo di fronte ad un’opportunità per gli architetti, di rivolgersi alla crisi dell’edilizia abitativa. Un’etica simile dal punto di vista dell’open-source, del DIY e della collaboratività si può ritrovare nei progetti architettonici di Teddy Cruz, Alejandro Aravena e il Wikihouse Project, sistemi di fabbricazione per profani dell’architettura per progettare e costruire la propria casa... READ MORE...

Arte, attivismo e produzione con Caroline Woolard

Caroline Woolard, co-fondatrice delle reti di condivisione Ourgoods e TradeSchool, produce arte e infrastrutture per l'economia solidale. È una produttrice culturale il cui lavoro interdisciplinare facilita l'intersezione tra arte, urbanistica ed economia politica, cercando inoltre di promuovere la collaborazione tra gli artisti e le comunità... READ MORE...
//