Media Architecture

pattison3

Yuri Pattison: user, space

Alla Chisenhale Gallery di Londra è in mostra User, space di Yuri Pattison. Ispirandosi all’architettura modernista e alla fantascienza Pattison crea installazioni che riflettono la natura pervasiva delle nuove tecnologie e la loro crescente influenza sul modo e il luogo in cui viviamo e lavoriamo, prospettando un futuro che è già immaginato
fuse2

Codex Anima Mundi. fuse* e gli algoritmi meravigliosi

In un grande casale bianco, luminoso, immerso nella quiete della campagna modenese, ha trovato dimora e sta crescendo rigogliosamente una delle realtà più sorprendenti nel panorama delle arti Digitali italiane: fuse*, uno studio multidisciplinare fondato nel 2007 da Mattia Carretti e Luca Camellini.
Frank Gehry 1.jpeg def

Frank Gehry. Building in Paris

Frank Gehry, uno tra i maggiori esponenti della corrente Decostruttivista, ha inaugurato, il 27 Maggio a Venezia presso la Fondazione Louis Vuitton, Building in Paris. Un evento architettonico unico nel suo genere in cui sono esibiti i modelli degli studi, delle progettazioni e le idee dell'artista all'interno di uno scenario quasi surreale.
Roberto Burle 1

Roberto Burle Marx: Brazilian Modernist

Al Jewish Museum di New York è in corso la mostra in onore di Roberto Burle Marx, il famoso ed estroverso architetto e botanico che ha segnato il XX secolo nei modi di ridefinizione e costruzione dei paesaggi. Esposte, oltre le opere dell'artista, anche i lavori di artisti internazionali che in Burle Marx hanno trovato un maestro ispiratore.
ArchaeologyoftheDigital1

Archaeology of the Digital: Complexity and Convention

Archaeology of the Digital: Complexity and Convention è una mostra che indaga il fenomeno dell'integrazione dei metodi digitali all'interno della pratica architettonica. La conservazione degli archivi digitali, le strategie di design e l'impatto del digitale saranno alcuni dei temi affrontati nella mostra presso il Canadian Centre for Architecture
Liam Gillick 1

Liam Gillick: Campaign

Per la prima volta in Portogallo verrà esposto Liam Gillick con il suo ultimo progetto Campaign. Vere e proprie coreografie spaziali in cui al loro interno sono postulati i concetti di tempo, durata e visione sociale. Nuove sculture che interrogano e giocano con l'osservatore, per creare spazi fisici alternativi atti a stimolare la riflessione.
Future architecture  call def

Future Architecture Platform. Scadenza 20 Dicembre 2015

Il concorso di idee si chiuderà il 20 dicembre 2015. Entro il 20 gennaio 2016 i membri dell'istituzione piattaforma e il pubblico selezionerà i candidati sulla base delle loro idee provenienti da varie discipline creative . Questi contribuiranno costruire nuovi e accattivanti visioni e coltivare relazioni tra architettura e , in questo caso , la rete della Future Architecture Platform di musei e festival .
mabella plascencia 1

Il messaggio dell’architettura come medium fenomenologico

Quando parliamo di materiali in architettura, i processi produttivi sono la cosa più importante per poter esprimere qualsiasi desiderio dettato dal design quasi senza alcun limite. La sincerità all’interno dei materiali in stato naturale deve oggi affrontare la sua versione non originale quando i costi sono da tenere in considerazione e il tempo conta più dell’essenza per ottenere il design desiderato.
Highlights 1

2015 Bi-City Biennale of Urbanism\Architecture: Re-Living The City

L’UABB 2015 esplora la ricreazione dell’immagine, la rifinalizzazione e il rinnovamento degli spazi urbani e dell’architettura esistenti. Lo scopo della Biennale è mostrare i modi in cui i designer possono lavorare con la popolazione per rendere la città più agevole, onesta e sostenibile.
Making Africa 1

Making Africa: A Continent of Contemporary Design

A Continent of Contemporary Design espone lavori dalle più svariate discipline artistiche: design di oggettistica e arredamento, arti grafiche, illustrazioni, moda, architettura, ingegneria urbana, artigianato, cinema, fotografia e molto altro.
The New Creativity- Man and Machines2

The New Creativity: Man and Machines

Dalla prima Schindler House fino ad arrivare agli architetti contemporanei, The New Creativity: Man and Machines analizza i processi creativi in relazione all’insieme dei fattori sociali e tecnici che fungono loro da supporto o da limite.
sanrocco1

Corso di Sistemi Editoriali per l’Arte: incontro con Matteo Ghidoni

Prosegue il ciclo di talk e laboratori nell'ambito del corso di Sistemi Editoriali per l'Arte, condotto da Marco Mancuso. Mercoledì 12 Maggio 2015, dalle 11.30 alle 13.00, è in programma l’incontro con Matteo Ghidoni, co-fondatore e co-direttore del progetto San Rocco, magazine monografico di architettura in Inglese
future food district3

Future Food District per Expo 2015

Un padiglione innovativo, le cui facciate sono state disegnate con il plotter più grande del mondo, racconterà ai visitatori come la tecnologia digitale può cambiare le interazioni con il cibo e con gli altri esseri umani.
darts3

DARTS – Digital Art and Storytelling for Heritage Audience Development

Il primo maggio 2015 il progetto europeo DARTS lancerà due concorsi internazionali su arte digitale e scrittura creativa. I partner del progetto chiedono ai partecipanti di raccontare storie nuove sul passato di tre edifici. Villa Rufolo in Ravello, Landcommanderij Alden Biesen in Belgium and Castello Corvino in Transilvania
Olafur Eliasson

Olafur Eliasson: i lavori della Boros Collection 1994–2015

A cura di C. M. Schneider e C. Boros, la mostra offre un’attenta analisi del lavoro di Eliasson dalla prospettiva del collezionista e fornisce anche una visione d’insieme rappresentativa dell’operato dell’artista dagli esordi a oggi.
minimaforms6

Uno spazio per la comunicazione. Intervista con Minimaforms

Fondato nel 2002 dai fratelli Stephen e Theodore Spyropoulos, Minimaforms ha creato progetti che si interrogano sul modo in cui noi comunichiamo in un ambiente sempre più artificiale e culturalmente mediato. Questa è l'intervista a Stephen e Theodore Spyropoulos
ZK U Residency Call

ZK/U Residency. Scadenza: 15 Giugno 2015

ZK / U offre dai 2 ai 8 mesi a Berlino per una reisdenza d'artista. Il bando è aperto ad artisti interessati alle pratiche artistiche interdisciplinari che dialogano con gli spazi urbani.