Hacking

sebianc7

Robertina Šebjanič: invertendo l’Antropocene

Robertina Šebjanič è un’artista che lavora tra arte, tecnologia e scienza. La sua ricerca è orientata verso i sistemi viventi, la sound art, le installazioni e gli ambienti reattivi interattivi. Quest'anno il suo lavoro Aurelia 1+Hz/proto viva sonification ha ricevuto la Menzione d'Onore per l’Arte Interattiva in occasione del Prix Ars Electronica
newgameplay1

New Gameplay

Chi ha pensa che i videogame siano solo un prodotto di consumo per le grandi masse, deve ricredersi. La mostra New Gameplay al Nam June Paik Art Center, visibile fino a Febbraio, affronta un nuovo modo di intendere la game art. Presenti giochi sperimentali, indipendenti e interattivi che stimolano non solo l'immaginazione ma anche il pensiero
homepageImage_en_US

Piksel 16: ZERO-Level. Deadline estesa al 15 Luglio

Piksel16, ZERO-level, si focalizza sugli aspetti biologici e sociali del mare e degli oceani come ambienti sostenibili. Zero porta con se un significato di: zero-emissioni, zero-impatto, zero-sprechi, zero-energia, zero-inquinamento, zero-plastica, zero-pattumiera.
all about you 1

All About You: Janez Janša, Janez Janša e Janez Janša

All About You è un progetto inspirato dalla All About U Debit MasterCard: una carta di debito personalizzata che consente ai clienti di portare con sé i propri ricordi. Gli artisti hanno ingrandito e moltiplicato l’immagine della loro carta d’identità, richiedendone una nuova ogni settimana, creando così una performance relazionale sociale.
RIXC1

Conferenza e mostra Open Fields: RIXC Art Science Festival 2016

In occasione del RIXC Art Science Festival di Riga verrà presentata la conferenza e mostra Open Fields. Un evento che ha come fulcro la transdisciplinarità in cui si indaga il ruolo innovativo e il potenziale trasformativo dell’arte in relazione con le scienze, con lo scopo di creare metodologie e approcci in cui ogni categorizzazione è vietata
Deep Cable 1

Deep Cables: scoprire i cablaggi del mondo

Deep Cables: Uncovering the Wiring of the World, la mostra presente in questi giorni a Berlino a cura di Disruption Network Lab, indaga la dimensione culturale, politica, geografica e tecnologica, nonché fisica di internet. Analizzando le sue ripercussioni sulla società e le sue relazioni con i sistemi di sorveglianza.
reset modernity 1

Reset Modernity!

Presso il ZKM (Centro per l’Arte e la Tecnologia dei Media) di Karlsruhe è presente la mostra collettiva Reset Modernity! Che spinge i visitatori a sperimentare la modernità resettata, ossia a reindirizzare i segnali confusi suggeriti dalla nostra epoca, intraprendendo percorsi alternativi in cui le nostre scelte divengono primarie.
digital 1

Digital Abstractions

L'arte è un gioco tra astrazione, codici matematici e sistemi digitali sembra dirci la mostra collettiva The Digital Abstractions, presente all'HeK (Casa delle Arti Elettroniche) di Basilea dal 7 Aprile. Esposte opere d'arte che tracciano l'immaginario e creano mondi paralleli tramite il supporto di computer, software e programmi informatici.
As rights 1

As Rights Go By. Sull’erosione e la negazione dei diritti

Al freiraum Q21 INTERNATIONAL di Vienna è presente As Rights Go By - Sull’Erosione e la Negazione dei diritti, una mostra collettiva che analizza le implicazioni della globalizzazione e della sorveglianza sui diritti civili e umani. Gli artisti usando opere video, installazioni e le nuove tecnologie esplorano questo nuovo scenario, così vicino a noi.
unit 1

#unit: Connecting Unicorns. Il primo Tech Festival queer del mondo

E' in arrivo la seconda edizione del festival queer di tecnologia, che ancora una volta si svolgerà presso il Postbahnhof Club di Berlino. Il festival #unit è uno dei più grandi eventi del suo genere a livello mondiale, una piattaforma per tecnofanatici etero e non, ma anche per tutti coloro che amano la tecnologia in quanto mezzo di comuncazione
baecker5

Order+Noise (Interface I). La personale di Ralf Baecker

Ralf Baecker artista famoso per il suo background in computer science correlato alle tecnologie, presenterà al NOME di Berlino Order+Noise (Interface I) la sua nuova installazione, che esplora i meccanismi in cui gli elementi coinvolti si influenzano a vicenda dando vita a un processo cinetico e meccanico in cui non manca però il fattore culturale.
futureevrything1

FutureEverything Festival 2016. Less and More: Rethinking Resources

(English) FutureEverything, Manchester’s prestigious city-wide ‘festival as laboratory’ returns from Wednesday 30 March - Saturday 2 April 2016 with the theme ‘Less and More’. FutureEverything is an award-winning innovation lab for digital culture and annual festival, established in 1995
arts of bot 1

The Art of Bots

Dal 15 al 16 Aprile presso la Somerset House di Londra sarà presente The Art of Bots. Un insieme di incontri, laboratori e dibattiti che avranno come protagonisti i bots. Programmi informatici che accedono alle reti attraverso gli stessi canali usati dagli esseri umani e che spesso si beffano di internet.
The Promise 1

The Promise of Total Automation

In un era in cui le macchine e gli strumenti tecnologici invadono e modificano la vita e le relazioni umane. Gli artisti coinvolti in The Promise of Total Automation cercando di individuare quegli elementi di automazione che stimolano i sogni e le utopie, e sono così in grado di creare nuovi immaginari in cui la tecnologia non è esclusa.
black 1

The Black Chamber

Black Chamber è una selezione di alcune delle opere più emblematiche di una generazione di artisti e attivisti che si sono serviti di tecnologia per sviscerare i fenomeni contemporanei della sorveglianza, della paranoia, oltre che gli effetti del voyerismo di massa e dei sistemi di controllo sui cittadini impiegati dalle corporazioni o dallo Stato.
big 1

Big, Open & Beautiful #9. Hack the Body

Qual è il rapporto tra noi e la tecnologia? Tra il nostro corpo e la nostra intimità e le nuove informazioni tecnologiche? Di questo accademici e artisti del settore discuteranno al Big, Open & Beautiful: Hack the Body presente il 23 Marzo ad Amsterdam, per riflettere meglio sull'impatto significativo della tecnologia nella nostra vita, nei nostri corpi.
metabody 1

Becoming illegible. Jaime del Val: contrastare la Società del Controllo

Jaime del Val è un artista e ricercatore interdisciplinare spagnolo. La sua arte è un incontro tra danza interattiva, elettroacustica, video, e interventi urbani associati a un forte impegno sociale. Nel 2013 ha inaugurato Metabody, un progetto a più livelli che ha coinvolto artisti e studiosi provenienti da 16 Paesi europei.