Hacking

How much of this is fiction. Una mostra al FACT Liverpool

How Much of this is Fiction (Quanto di tutto ciò è finzione). Domanda retorica, si potrebbe dire. Ci sono numerosi dubbi riguardo al modo in cui le cose accadano nella nostra società, quindi a quanto possiamo credere? Il messaggio chiave della più recente mostra al FACT (Foundation for Art and Creative Technology) di Liverpool riguarda proprio la mistificazione. Fino a che punto veniamo ingannati o protetti dagli strani eventi che avvengono nei media politici?... READ MORE...

Esplorare il Deep Web: un dilemma tra “conoscenza e sicurezza”

Molti articoli su Internet non hanno dubbi: il cosiddetto Deep Web è un posto da evitare. Ti piacerebbe se ti svuotassero il conto? Non hai paura di essere spiato? O, ancora peggio, che la polizia irrompa nel tuo appartamento e ti arresti come in un film americano? Se non stai cercando niente del genere, è meglio se stai nel tuo recinto sicuro fatto da Google, Facebook e simili.... READ MORE...

Terra0, la foresta aumentata indipendente

Terra0 è un progetto che è stato recentemente discusso al festival Transmediale di Berlino durante il simposio Becoming Earth: Engineering Symbiotic Futures. Il progetto, nelle sue prime fasi di sviluppo, mira alla creazione di una foresta aumentata ed indipendente - vale a dire proprietaria di se stessa - attraverso la tecnologia blockchain e gli smart contract.... READ MORE...

Machine Learning di Ethan Alpadyn, MIT Press, 2016

“Machine Learning” è stato pubblicato lo scorso Novembre, 2016 e scritto da Ethem Alpaydin. La serie MIT Press Essential Knowledge fornisce analisi e visioni d’insieme, coincise e accessibili, di argomenti particolarmente ostici. I volumi, redatti dai maggiori pensatori, forniscono delle sinossi valenti su soggetti che vanno dall’ambito storico-culturale al tecnico-scientifico, “facendo una sintesi su materie specialistiche per i non esperti”.... READ MORE...

Jeroen Van Loon: il futuro è quasi del tutto temporaneo

Con una laurea in digital media design e una carriera ancora relativamente breve, iniziata non più tardi del 2010, l’olandese Jeroen Van Loon è diventato in pochi anni uno dei media artist più interessanti a livello internazionale. La sua ricerca è capace di integrare in maniera sorprendente e ironica un approccio critico all’utilizzo degli strumenti tecnologici, e internet in particolare, con un solido impianto teorico e concettuale: ciò si traduce nella produzione di oggetti e installazioni che entrano nello spazio espositivo con disarmante immediatezza.... READ MORE...

Evidentiary Realism

“Evidentiary Realism” è una collettiva che riunisce artisti coinvolti in una forme d’arte investigativa, legale e documentaristica. La mostra cerca di comunicare una forma specifica di realismo artistico, che rappresenta ed evidenzia il concetto di testimonianza all’interno di sistemi sociali complessi. Le opere coinvolte mirano alla ricerca di una verità esplorando la nozione di testimonianza e le sue modalità di rappresentazione.... READ MORE...

Blowing the Whistle, Questioning Evidence – Web Residencies 2017 by Solitude & ZKM DEADLINE 10/03/2017

Qual è il ruolo dell'arte rispetto alla fuga delle informazioni? Quali tattiche e strategie di resistenza si possono immaginare all'interno e oltre il paradigma tecnologico? "Blowing the Whistle, Questioning Evidence", la Call No.1 del programma Web Residencies 2017 di Akademie Schloss Solitude e ZKM - Zentrum für Kunst und Medien Karlsruhe, curata da Tatiana Bazzichelli, esplora le possibilità di cambiamento politico e sociale evocate dalle nuove tecnologie. Artist*, hacker, informatici, teorici/che, critici/che ed attivist* possono inviare le loro proposte dal 27/02 al 10/03/2017.... READ MORE...

On the Far Side of the Marchlands

“Marchland” è un termine medievale e fa riferimento ad una terra di confine esente dal controllo diretto dello Stato, governata da leggi e norme in continuo cambiamento. L'esposizione On the Far Side of the Marchlands esplora il potenziale di topografie radicalmente nuove attraverso regioni di confine (marchlands) create dall'artista, composte da regni d'esperienza, cultura e materialità inestricabilmente uniti tra loro.... READ MORE...

Sonic Cyberfeminisms – Call for Contribution | Deadline: 12/02/2017

Negli ultimi anni la relazione tra suono, genere e tecnologia ha assunto via via maggiore attenzione. Si è osservata la nascita di un numero crescente di network di artisti, archivi e iniziative di formazione nate allo scopo di affrontare le distinzioni di genere in questo campo. Sonic Cyberfeminisms è un'occasione per riflettere in modo critico e dibattere su questi temi.... READ MORE...

How much of this is fiction

In mostra al FACT (Foundation for Art and Creative Technology), la mostra How much of this is fiction si concentra sulla media art ispirata alla politica che utilizza l’inganno in tutte le sue forme. Al centro vi è il desiderio di affrontare una delle questioni politiche più urgenti di oggi: il cambiamento radicale nel confine tra finzione e realtà nel discorso pubblico, in un mondo governato sempre di più dalla politica della "post-verità".... READ MORE...

Predictive Art Bot | Call for projects. Deadline 15 / 12 / 2016

Gli artisti sono invitati ad interpretare alcuni dei concetti più popolari del Predictive Art Bot. I premi offerti sono aperti a qualsiasi forma d'arte, inclusi i prototipi, gli esperimenti fallimentari, le prove e i progetti impossibili, le performance da una botta e via... Tutti questi progetti produrranno una serie di mostre in diversi paesi, allo scopo di realizzazione un laboratorio ibrido per ragionare sui temi dell'espansione umano/non umano.... READ MORE...

The 3D Additivist Cookbook. A cura di Morehshin Allahyari & Daniel Rourke

The 3D Additivist Cookbook, compilato e scritto da Morehshin Allahyari & Daniel Rourke, è un compendio del tutto libero di lavori e opere provocatorie e immaginifiche di oltre 100 tra i più importanti artisti, attivisti e teorici. The 3D Additivist Cookbook contiene file 3D .obj e .stl, testi critici e di fiction, template, ricette, progetti e metodi impraticabili per vivere in questa epoca contradditoria.... READ MORE...

Awesome Shield: educare la nuova generazione di creatori con il codice

Awesome Shield è una start up nata a Berlino nel 2014, per insegnare ai bambini a codificare tramite la piattaforma Arduino, inoltre costruiscono prototipi hardware e progettano sistemi on-line per l'apprendimento funzionale. Awesome Shield è già stato messo in atto in Europa e lo scorso e quest'anno hanno preso parte alla Maker Faire di Roma.... READ MORE...

Su Arte (e) Fallimento: intervista a Iocose

IOCOSE è un collettivo formato da: Matteo Cremonesi, Filippo Cuttica, Davide Prati e Paolo Ruffino. Lavorano con un mix di mezzi di comunicazione, come siti web, video, social network e ritratti. Si concentrano inoltre su narrazioni teleologiche di sviluppo tecnologico e culturale espresse attraverso visioni sia entusiaste che pessimistiche... READ MORE...

Data Aesthetics – L’Arte Interattiva

Oggi, dati e informazioni scorrono e riempiono ogni spazio sia fisico che virtuale. Come gestiamo tutto ciò? Come possiamo visualizzare i megadati e rendere tale processo più concreto? La mostra Data Aesthetics – The Interactive Arts cercherà di rispondere a questi quesiti grazie all'intervento di artisti e attivisti attenti a questo tipo di tema... READ MORE...

Ai Weiwei, non solo “Libero”

Ha aperto a Firenze la prima grande retrospettiva di Ai Weiwei in Italia, un evento che non solo prevede l’esposizione di opere che hanno segnato la recente storia dell’arte contemporanea ma anche la riattivazione della rete del contemporaneo che collega Palazzo Strozzi ad altri centri toscani come il Pecci di Prato.... READ MORE...
//