Graphic Design

lamarche1

Laurent Lamarche: Atlab

Nel contesto del Leipzig’s Spinnerei Winter Gallery Tour, la galleria Art Mûr è lieta di aprire la sua programmazione del 2017 con la prima mostra personale di Laurent Lamarche in Europa. Nell'ultimo decennio, l'artista di Montreal ha indagato sulle idee e sulle immagini che mettono in discussione il nostro rapporto tra la natura e le moderne tecnologie. La sua opera comprende fotografia, scultura e installazioni ed esplora i confini permeabili tra natura e artificio.
therethecity1

Where the City Can’t See: il primo film di fantascienza in laser scanning

Where the City Can’t See è il primo film di fantascienza girato interamente con la tecnologia di Laser Scanning, con la regia dell’artista Liam Young e scritto dall’autore Tim Maughan. Il film è ambientato in un futuro non troppo lontano dove i sistemi di gestione urbana di Google maps e videosorveglianza CCTV non solo mappano le nostre città, ma le governano.
newfrontiers5

Sundance Film Festival 2017 e il New Frontier

“New Frontier”, la sezione del Sundance Film Festival dedicata alle nuove tecnologie, compie dieci anni e, per l’occasione, il Festival propone la programmazione più ricca, varia e migliore di sempre. La lista completa comprende “story worlds” in visore per realtà aumentata, acrobazie in video-mapping, un salone di bellezza in realtà virtuale, che produce dati neuroscientifici tramite l'internet of things e una serie di esperienze interattive e tattili in realtà virtuale.
pater1

Nascondere e rivelare: Intervista a Ruben Pater

Ruben Pater è designer e ricercatore. Ha completato un Master al Sandberg Institute nel 2012, e come Untold Stories lavora su progetti indipendenti e collaborativi a cavallo tra giornalismo e graphic design. Il suo lavoro è stato premiato a livello internazionale varie volte ed è apparso in tante mostre in giro per il mondo
kurokawa1

Dare un senso a tutto. Intervista con Ryoichi Kurokawa

Ryoichi Kurokawa è un'artista Giapponese che attraverso la sua arte proietta lo spettatore verso altri universi. I suoi audio-video sono creazioni sinestesiche che stimolano ogni senso dell'osservatore, giocando con la fantasia e inventando ambienti immersivi in cui è possibile trovare un altro sé
bimesMOD

Art, Empathy, and Ethos residency @Bemis Centre for Contemporary Art. Deadline 1/12/2016

Bemis Center for Contemporary Arts accoglie proposte di progetto da artisti e performers per una residenza pagata (Omaha USA, 20 Settembre - 17 November, 2017), incentrata sul tema dell'empatia in tutte le sue disparate manifestazioni, dalla giustizia sociale e i diritti umani, alla questione ambientale e del cambiamento climatico. Deadline: 1/12/2016.
Korakrit Arunanondchai 1

Korakrit Arunanondchai al Museion di Bolzano

È in corso al Museion di Bolzano la prima mostra personale in Italia di Korakrit Arunanondchai. Artista poliedrico e multimediale che si muove tra i territori dell'immaginazione e del reale, introducendo la componente digitale come elemento di riflessione e per indagare i fenomeni della globalizzazione e della comunicazione mass mediale.
Frank Gehry 1.jpeg def

Frank Gehry. Building in Paris

Frank Gehry, uno tra i maggiori esponenti della corrente Decostruttivista, ha inaugurato, il 27 Maggio a Venezia presso la Fondazione Louis Vuitton, Building in Paris. Un evento architettonico unico nel suo genere in cui sono esibiti i modelli degli studi, delle progettazioni e le idee dell'artista all'interno di uno scenario quasi surreale.
Casalegno 1

Mattia Casalegno alla Bedlam Lorenz Assembly: What it Takes to be a Body

Casalegno riflette sul concetto di bellezza e falsità della presunta superiorità dell’uomo e delle sue macchine sulla natura. Questo progetto specifico per la location include due installazioni precedenti e una nuova serie di dodici incisioni a laser su acrilici specchio e teflon ispirati dalla narrativa delle due parti.
Alain Biltereist 1

Slow, Simple, Sweet by Alain Biltereyst

Slow, Simple, Sweet è la prima mostra solista in Italia dell’artista belga Alain Biltereyst. Biltereyst continua ad esplorare le forme ed i colori attraverso la sua serie di quadri in compensato. Nonostante i suoi piccoli quadri tendano ad essere astratti, l’artista inizia sempre da una realtà (urbana) esistente.
Monochrome 1

Una mostra d’arte digitale: Monochrome

Il focus di Monochrome è l'arte digitale, nella sua forma più pura. Il bianco e il nero sono infatti, nella loro basilarità, la rappresentazione perfetta di una forma d'arte basata su un sistema binario di 0 e 1.
digital pop call

Adaf 2016. Scadenza 25 Gennaio 2016

ADAF 2016 esplora i diversi aspetti della cultura pop nell'era digitale , concentrandosi su cinque filoni: Estetiche digitali, Tecnologie digitali, Economie digitali, Identità digitali, Musica digitale.
Simon Denny 1

Simon Denny: Products for Organising

Simon Denny e un artista che lavora con installazioni scultoree che includono stampe, grafici, immagini in movimento e testi. Products for Organising presenterà nuove installazioni che ruotano intorno alle radicali abitudini d’amministrazione contemporanee e le forme organizzate di hacker storici dalle quali hanno tratto ispirazione.
sprint1

SPRINT: salone di editoria indipendente e d’artista

(English) SPRINT è una rassegna internazionale dedicata all’editoria indipendente e d’artista, ideata da O’ associazione non profit, a cura dell’artista Dafne Boggeri. Giunto alla sua terza edizione, il progetto coinvolge una selezione di realtà e autori tra le più interessanti nel panorama internazionale dell’editoria indipendente e d’artista
Making Africa 1

Making Africa: A Continent of Contemporary Design

A Continent of Contemporary Design espone lavori dalle più svariate discipline artistiche: design di oggettistica e arredamento, arti grafiche, illustrazioni, moda, architettura, ingegneria urbana, artigianato, cinema, fotografia e molto altro.
judgement1

Judgment. Ariel Narunsky ad arebyte Londra

Judgement di Ariel Narunsky è un tentativo di utilizzare la percezione degli stadi come monumenti sociali che creano uno specchio o un simbolo della società contemporanea e della condizione umana. Il lavoro è rappresentato da una pista da corsa a tre corsie immensa, avvolta da un muro a spirale
//