Formazione

napolitano-feature-001-001

MatchPoint: la ricerca artistica come pratica collaborativa nella città contemporanea

L'oggetto di indagine è costituito da un organismo sociale che, con la sua presenza nei quartieri popolari della città di Napoli, fa tutela attiva del suo patrimonio culturale materiale e immateriale, sia rivitalizzando e manutenendo intere aree cittadine dalla conformazione pre-moderna, sia partecipando alla definizione dell'effetto città (confronto, scambio, contaminazione).
open-cultural-studies-media

Media and Emotions: The New Frontiers of Affect in Digital Culture – Deadline 30/03/2017

Open Cultural Studies, il nuovo peer-reviewed journal di De Gruyter Open, invita teorici e critici dei nuovi media a interrogare le teorie dell'affetto a fronte della crescente digitalizzazione delle interazioni tra umani e tra umano e non-umano. Interazioni emotive, sentimenti ed esperienze affettive mediate dalle nuove tecnologie, la mercificazione e la governace del sentire e altro ancora. Scadenza invio abstract: 30/03/2017.
sommerer1

Media Art and Art Market: intervista con Christa Sommerer

Lo scorso 10 Ottobre presso il Lentos Museum di Linz si è svolto il simposio Media Art and Art Market, evento organizzato con l’obbiettivo di discutere la situazione attuale del mercato dell’arte, con un focus sulla Media Art. L’organizzazione del simposio è stata assegnata a Christa Sommerer, artista e pioniere nel campo della Interactive Art insieme a Laurent Mignonneau. Christa Sommerer è molto attiva nel mercato dell’arte grazie alla collaborazione con una serie di gallerie in tutto il mondo, è diventata una grande esperta del settore
mediaarthistories

Media Art Histories/Re:Trace 2017 – Call for Papers | Deadline: 26/03/2017

La settima conferenza internazionale Histories of Media Art, Science and Technology dal titolo RE:TRACE si focalizza su una valutazione dello stato attuale della meta-disciplina MediaArtHistories, dopo un decennio dalla prima conferenza che ha definito l'ambito a livello internazionale come un elemento di studio importante a cavallo tra arte, scienza e tecnologia
pater1

Nascondere e rivelare: Intervista a Ruben Pater

Ruben Pater è designer e ricercatore. Ha completato un Master al Sandberg Institute nel 2012, e come Untold Stories lavora su progetti indipendenti e collaborativi a cavallo tra giornalismo e graphic design. Il suo lavoro è stato premiato a livello internazionale varie volte ed è apparso in tante mostre in giro per il mondo
climate

Cultural Innovation Prize | Climate Change. Deadline 31/01/2017

La seconda edizione del Cultural Innovation Prize è aperta a progetti culturali innovativi che aumentano la consapevolezza sui temi del climate change, fornendo gli strumenti alla società per coinvolgersi attivamente sui temi globali della responsabilità ambientale. Il premio è progettato in modo tale che le proposte vincenti saranno inclusi nella mostra «After the End of the World» nell'Ottobre 2017
archives1

Rogue Archives di Abigail De Kosnik, MIT Press

Rogue Archives è un libro scritto da Abigail De Kosnik e pubblicato dalla MIT Press. L'autrice spiega che gli utenti dei media considerano la cultura di massa come un archivio, da cui possono ridistribuire i contenuti per le proprie creazioni. Quindi, la cultura del remix e le fan fiction sono i generi principali della produzione culturale digitale
waag3

Data Aesthetics – L’Arte Interattiva

Oggi, dati e informazioni scorrono e riempiono ogni spazio sia fisico che virtuale. Come gestiamo tutto ciò? Come possiamo visualizzare i megadati e rendere tale processo più concreto? La mostra Data Aesthetics – The Interactive Arts cercherà di rispondere a questi quesiti grazie all'intervento di artisti e attivisti attenti a questo tipo di tema
aasf3

Alternative Art School Fair (AASF)

È possibile una scuola alternativa d’arte? Una scuola che permetta una maggiore libertà di espressione e riesca a stare a passo con i tempi? Questi alcuni dei temi trattati alla Fiera “Alternative Art School” organizzata da Pioneer Works (New York), in cui le scuole più alternative si apriranno al pubblico e si confronteranno di tra loro
van

Van Eyck Academie: call for applications. Deadline 3/10/2016

Call for Applications: periodo di lavoro 2017. Il Van Eyck invita tutti gli artisti, designer, fotografi, architetti, paesaggisti, curatori, autori e critici ad applicare per una residenza alla Jan van Eyck Academie per un periodo da 6 a 12 mesi. Deadline: 3 Ottobre 2016
space brain laboratory 1

Space Brain Laboratory

Space brain Laboratory nato nel 2009 grazie a Ann Veronica Janssens e Nathalie Ergino, è un progetto che riunisce il pensiero e le esperienze di artisti e ricercatori provenienti dalle scienze fisiche e umanistiche, inglobando i progressi delle neuroscienze e dell’astrofisica assieme alle attuali pratiche di ipnosi e dello sciamanesimo.
heritage1

L’impatto socio-economico del patrimonio culturale sulle comunità

E' palese il cambio di paradigma avvenuto negli ultimi anni per quanto riguarda la valutazione del potenziale in termini sociali ed economici del patrimonio culturale: il passaggio da una concezione centrata sulla conservazione ad una centrata sul valore, testimoniata in maniera limpida dal Protocollo di Faro del 2005 - promosso dal Consiglio d’Europa
resonate1

Resonate Festival 2016. Una combinazione tra Arte e Tecnologia

(English) A Resonate welcome speech is always a short and sweet moment. Festival organiser Eduard Prats Molner (aka Edu) took to the stage to declare the festival open and walked off. The essence of Resonate was as a leveller and was a place for sharing and debating ideas both during sessions and otherwise.
ArchaeologyoftheDigital1

Archaeology of the Digital: Complexity and Convention

Archaeology of the Digital: Complexity and Convention è una mostra che indaga il fenomeno dell'integrazione dei metodi digitali all'interno della pratica architettonica. La conservazione degli archivi digitali, le strategie di design e l'impatto del digitale saranno alcuni dei temi affrontati nella mostra presso il Canadian Centre for Architecture
cubetto

Cubetto, il set da gioco che insegna la programmazione ai bambini

Lanciato grazie una campagna Kickstarter mondiale, Cubetto è il giocattolo, approvato da esperti del metodo Montessori, ideato appositamente per i bambini in età prescolare, dai tre anni in su, che insegna i rudimenti della programmazione e delle competenze STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) senza l’utilizzo dello schermo
f_370_350_15921906_00_images_seminari_15-16_quadernini_thomaspololi

Accademia Carrara di Bergamo: incontro con Thomas Pololi, Quadernini

Inizia il ciclo di talk e laboratori nell'ambito del corso di Sistemi Editoriali per l'Arte, condotto da Marco Mancuso. Mercoledì 21 Marzo 2016 è in programma l’incontro con Thomas Pololi, ideatore e curatore del progetto Quadernini, dal 2005 un percorso di raccolta partecipata di quaderni scolastici attraverso il web
//