Contemporary Art

oursler2

Tony Oursler: M*r>0r

Al Magasin III è stata inaugurata una ricca mostra di Tony Oursler, artista che sperimenta e gioca con l’immagine in movimento televisiva, fino ad arrivare ai sistemi di sorveglianza e monitoraggio. Recentemente tramite un software di riconoscimento facciale ha creato ritratti digitali nel quale l'osservatore può vedere riflesso se stesso
aasf3

Alternative Art School Fair (AASF)

È possibile una scuola alternativa d’arte? Una scuola che permetta una maggiore libertà di espressione e riesca a stare a passo con i tempi? Questi alcuni dei temi trattati alla Fiera “Alternative Art School” organizzata da Pioneer Works (New York), in cui le scuole più alternative si apriranno al pubblico e si confronteranno di tra loro
bodies and stage 1

Bodies and Stages

Alla mostra Bodies and Stages, presso il Kunstverein Hannover, si indaga sulle questioni relative al mostrarsi, al posare e all’apparire, interrogandosi se il contesto performativo ed espositivo possono cambiare l'identità fisica. Presenti i lavori live e installativi di Alexandra Bachzetsis, Vaginal Davis, Adam Linder e Shahryar Nashat.
Microphone test 1

14esimo Taishin Arts Award Grand Prize: Hsu Che-Yu, “Microphone Test”

Il vincitore della 14esima edizione del Taishin Arts Award è stato conferito a Hsu Che-Yu per Microphone Test. Un lavoro che segna l’inizio di una nuova tendenza di riferimento intertestuale tra arte visiva e scrittura creativa nel panorama artistico contemporaneo, affiancando storie personali a storie sociali tramite una narrazione multivellare.
trafo 1

Sound Systems

Tra Giugno e Dicembre 2016 al TRAFO Center for Contemporary Art di Szczecin, saranno presentate una serie di installazioni sviluppate intorno al tema del suono. L'evento si inaugurerà con l'opera The Forty Part Motet di Janet Cardiff e proseguirà con Sound Systems, un insieme di lavori sonori site-specific scelti da Marie-Eve Lafontaine.
brian eno 1

Brian Eno: The Ship

Brian Eno illustre musicista, compositore e produttore, è anche un famoso artista visuale le cui opere sono riconosciute in quasi tutto il mondo. Dopo il 1992, torna in Danimarca per presentare la sua ultima installazione: The Ship. Un lavoro multidimensionale sonoro creato appositamente per la stanza espositiva del Kunsthal Charlottenborg.
Joan Jonas 1

Joan Jonas: stream or river, flight or pattern

Joan Jonas una delle pioniere della video e performance art, e acclamata artista multimediale il cui lavoro spesso comprende video, installazioni, suoni, testi e disegni, è in mostra presso la Fundación Botín con la sua nuova installazione multimediale creata sul posto e in collaborazione con quindici giovani artisti internazionali.
collide 1

Collide International Award

Il premio 2016 di Collide International Award è stato assegnato all'artista sudcoreano Yunchul Kim. Collide è una nuova collaborazione tra CERN e FACT che offre ad artisti e scienziati l'opportunità di sperimentare le interconnessioni tra scienza e arte, incoraggiandoli a percorrere vie nuove, non ancora esplorate e soprattutto interdisciplinari.
Maja Smrekar 1

Maja Smrekar. Survival Kit for the Anthropocene – Trailer

Aksioma è lieta di presentare Survival Kit for the Anthropocene di Maja Smrekar. Una riflessione in forma d'arte sul tema dell'estinzione e della supremazia biologica di alcune specie viventi in connessione ad una forte critica sui sistemi economici neoliberali, il tutto colorito con elementi folkloristici, ludici e di arte contemporanea.
Andrea Buttner 1

Andrea Büttner: Beggars and iPhones

La Kunsthalle presenta Beggars and iPhones, la prima mostra personale in Austria di Andrea Büttner. L'opera esplora i concetti di pubblico-privato e visibile-invisibile, in un'ottica che coinvolge in parallelo sia l'attuale digitalizzazione sia le forme più antiche d'arte. Avviando riflessioni di stampo filosofico, sociali e culturali.
memory1

La memoria del Futuro. Dialoghi Fotografici tra passato, presente e futuro

Un viaggio nel passato, presente e futuro della fotografia. È questa la tematica della nuova mostra presente presso il Museo dell'Eliseo, in cui i visitatori assisteranno a un dialogo tra opere provenienti da tempi diversi e dove la manipolazione digitale diviene protagonista per modificare e interagire con foto remote e forse dimenticate
john gerrad 1

John Gerrard: Power. Play

Al Ullens Center for Contemporary Art è presente Power.Play di John Gerrard. L'artista che ha esplorato l'uso della post-cinematica, inventando mondi virtuali contagiati dal reale e operando con sistemi tecnologici all'avanguardia in luoghi isolati e non facilmente accessibili, avviando così considerazioni sul fenomeno della sorveglianza.
evanroth1

Infra-red Wuthering Heights: Intervista con Evan Roth

Il nuovo progetto dell'artista Evan Roth, Internet Landscapes (2016), il nuovo progetto dell’artista statunitense Evan Roth, Internet Landscapes(2016), una serie di video che possono essere visti solo online e incentrato sulle esperienze che ha vissuto durante il suo viaggio in Svezia in cerca della fisicità di internet
Pipilotti 1

Pipilotti Rist. Sip My Ocean

Pipilotti Rist, la pioniera della video arte, è in mostra fino ad Agosto al Sørlandets Kunstmuseum. Grazie alla sua arte irriverente, ironica e sensuale l'artista svizzera colleziona successi e riconoscimenti dagli anni 80. I suo video agiscono come un tuffo percettivo e sensoriale, dove la visione è capovolta e ogni certezza annullata.
Joan Jonas 1

Joan Jonas: From Away

Al DHC/ART di Montreal è presente fino a Settembre una retrospettiva dell'artista multimediale Jonas Jonas. Mostra che segue passo dopo passo la carriera dell'artista americana e che sfocia in una commistione di linguaggi, segni e culture in cui ogni confine geografico e ideologico è annullato, incrociando visioni estetiche passate e presenti.
narcissus garden 1

Yayoi Kusama: Narcissus Garden

La Glass House in onore del 110° anniversario della nascita di Philip Johnson e per celebrare il 10° anniversario dell'apertura del museo, presenta l'installazione paesaggistica Narcissus Garden di Yayoi Kusama. L'artista che ha introdotto nell'arte l'ossessione della ripetizione, facendone un gioco ironico ed eclettico, ma mai logorante.
basim magdy 5

Basim Magdy. The Stars Were Aligned for a Century of New Beginnings

Al Deutsche Bank KunstHalle fino a Luglio è in mostra Basim Magdy, Artista dell'anno 2016. Le sue opere introducono ad un viaggio psichedelico condotto tra fotografie, installazioni e video, in cui attraverso l'uso di tecniche e processi chimici la visione della realtà viene distorta, offrendo allo spettatore un modo di vedere più aperto e libero.