Bio Art

bod1

Bio Art & Design Award 2016 winners: Liquid and Life in Motion

Una danza di umani e virus sulle note dell’evoluzione, un ago magnetico in ferro ricavato dal tessuto placentare e materiali stampati in 3D che traggono ispirazione dallo sviluppo degli organi umani: sono i progetti proclamati a maggio di quest’anno vincitori del Bio Art & Design Award 2016, una competizione per giovani artisti e designer.
fact1

Day of Collisions al FACT

Il 10 Novembre presso il FACT di Liverpool si svolgerà il Day of Collisions. Una giornata intera di attività che esploreranno la relazione tra arte e scienza, unendo in dialogo tra loro ingegneri, fisici e scienziati con gli artisti più sperimentali della scena contemporanea. La giornata sarà ricca di incontri, workshop e dibattiti pubblici.
kafai1

Choy Ka Fai: corpo, memoria, speculazioni

Choy Ka Fai artista di Singapore, è famoso per le sue performance e installazioni in cui i movimenti del danzatore vengono stimolati e registrati attraverso l'uso dei mezzi tecnologici, e scambiati con quelli degli altri performer. Il corpo diventa quindi una base su cui poter sperimentare e rendere visibile il digitale e la sua sfera più nascosta
sebianc7

Robertina Šebjanič: invertendo l’Antropocene

Robertina Šebjanič è un’artista che lavora tra arte, tecnologia e scienza. La sua ricerca è orientata verso i sistemi viventi, la sound art, le installazioni e gli ambienti reattivi interattivi. Quest'anno il suo lavoro Aurelia 1+Hz/proto viva sonification ha ricevuto la Menzione d'Onore per l’Arte Interattiva in occasione del Prix Ars Electronica
space brain laboratory 1

Space Brain Laboratory

Space brain Laboratory nato nel 2009 grazie a Ann Veronica Janssens e Nathalie Ergino, è un progetto che riunisce il pensiero e le esperienze di artisti e ricercatori provenienti dalle scienze fisiche e umanistiche, inglobando i progressi delle neuroscienze e dell’astrofisica assieme alle attuali pratiche di ipnosi e dello sciamanesimo.
collide 1

Collide International Award

Il premio 2016 di Collide International Award è stato assegnato all'artista sudcoreano Yunchul Kim. Collide è una nuova collaborazione tra CERN e FACT che offre ad artisti e scienziati l'opportunità di sperimentare le interconnessioni tra scienza e arte, incoraggiandoli a percorrere vie nuove, non ancora esplorate e soprattutto interdisciplinari.
press release 2

Ingenious and Fearless Companions by High Altitude Bioprospecting (HAB)

Fino a Giugno al Birmingham Open Media sarà presente la mostra collettiva del team HAB. Ingenious and Fearless Companions trasporterà lo spettatore nel micro mondo dei batteri e dei microorganismi che viaggiano e resistono nello spazio. Il progetto supportato dalla NASA e dal The Rocket Mavericks avvia un'ulteriore legame tra le arti e la scienza.
States of Matter 1

States of Matter

Mai come in questa epoca l'arte e la scienza sono connesse tra loro. L'Arte invade, ricerca e spazia altrove fino a incontrarsi con le Scienze che a loro volta vengono coinvolte nel processo creativo e artistico. E proprio di questa intensa relazione si discuterà tra il 23 e il 26 Giugno presso Spektrum la comunità di arte e scienza di Berlino.
koch1

Tutto è Correlato a Tutti: Un’intervista con l’artista Simona Koch

L’uomo e la natura, l’uomo è la natura, l’uomo o la natura: sono solo alcuni degli argomenti che ricorrono più spesso nella ricerca dell’artista tedesca Simona Koch. Ha sviluppato diverse opere e progetti paralleli che non trattano solo dei suddetti temi, ma anche di politica, storia dell’umanità e psicologia.
Here call def

HERE Artist Residency Program (Harp). Scadenza: 3 Febbraio 2016

Harp è stato progettato per assistere artisti a metà carriera sia singoli che gruppi di collaborazione(scrittori , artisti , compositori , registi , designer, drammaturghi , burattinai , ballerini , cantanti) che lavorano ad una forma ibrida di performance dal vivo. La forma ibrida si riferisce alla piena integrazione ( non solo come sfondo) di due o più generi ( teatro, danza, musica , marionette , media , e l'arte visiva) nel lavoro.
exo evolution 1

ZKM Center for Art and Media presenta: Exo-Evolution

La mostra Exo-Evolution presenta l’interconnessione tra arte e scienza e l’applicazione artistica della nuova tecnologia. La mostra offre visioni e soluzioni ai problemi irrisolti del XX secolo offrendo una visione dall’interno del futuro e uno sguardo al passato dell’esternazione artistica e tecnologica delle capacità umane.
Data Bodies 1

Data Bodies

Per due giorni, i principali artisti New Media di tutto il mondo, dal Sud Africa a Brighton al Belgio, si incontreranno al centro d’arte di Watermans per dare vita a un sensazionale programma di performance digitali, danze, workshop, installazioni ed eventi interattivi. Il programma di New Media Arts del Watermans è uno dei più sperimentali e di vasta portata del campo. Il 14 e il 15 novembre 2015 la location londinese terrà la terza edizione della Digital Performance Weekender, e il tema di quest’anno sono i Data Bodies – la privacy in un mondo di “big data”.
HUMAN+1

HUMAN+. Il futuro della nostra specie

Il Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona (CCCB) in associazione con la Science Gallery del Trinity College Dublin presentano la mostra Human+. Il futuro della nostra specie. Esponendo il lavoro di 50 artisti e proposte di ricerche pionieristiche, HUMAN+ esplora possibili percorsi futuri per la nostra specie.
Grow It Yourself2

Grow It Yourself

Grow It Yourself, seconda mostra collettiva a cura di Marco Scotini, raccoglie una serie di esperimenti nei quali la produzione agricola definisce un rapporto costitutivo tra pratiche artistiche e abilità sociali.
Medatac 07 Call

Madatac 07. Scadenza: 13 Settembre 2015

MADATAC 07, la terza edizione del premio Internationale new media invita a presentare qualsiasi progetto creativo che indaga il rapporto tra arte, scienza e tecnologia, dalla sound alla bio art.
//