A.I.

humanfactor1

Human Factor: Endless Prototyping

Human Factor - Endless Prototyping è la quinta mostra di Ars Electronica Linz presentata dal DRIVE Volkswagen Group Forum di Berlino. In mostra opere che si focalizzano sulle principali sfide legate all’era digitale e, costruendo interessanti alternative artificiali, riflettono sulla presenza umana in un ambiente sempre più ingegnerizzato
Factlab 1

FACTLab e Object Liberation Front presentano: Ob_ject and Ob_serve

La mostra Ob_ject and Ob_serve esplorerà diversi linguaggi a rivelarci i desideri, i ricordi e le intime conversazioni di oggetti ed esseri artificiali, nel tentativo di comprendere come le macchine e la tecnologia plasmino il proprio mondo, e di conseguenza, il nostro.
transmediale 1

Transmediale/conversationpiece 2016

Attenendosi al programma, diffuso a partire dallo scorso mese, siamo lieti di annunciare la presenza di ulteriori partecipanti del settore dell’arte, cultura e media che si riuniranno a transmediale/conversationpiece, che avrà luogo al Haus der Kulturen der Welt dal 3 al 7 febbraio 2016
eppursimouve1

Eppur si muove – Art et technique, un espace partagé

(English) The exhibition Eppur si muove (And yet it turns) focuses on the many links that exist between the fields of the visual arts and technology, as well as the decisive influence that the history of the sciences and technology has exercised on contemporary artists.
hp03_1981_plotter_drawing_in_3_colours_detail

Peter Beyls: Simple Thoughts

Peter Beyls è un “pioniere” dell'arte interdisciplinare, che da quasi quarant’anni esplora il mondo della programmazione informatica. Si occupa di arti visive, musica e formati sperimentali ibridi. In occasione della pubblicazione di una monografia edita da MER Paperkunsthalle, iMAL organizza la prima importante mostra retrospettiva di Peter Beyls in Belgio, che presenta una selezione significativa delle opere realizzate dall’artista dal 1974 fino a oggi.
cicadas1

Bob Meanza: Cicadas. Hackerando l’ambiente con insetti sonori

(English) Bob Meanza is the nickname of Michele Pedrazzi, media artist and electronic musician born in Verona in 1978, now based in Berlin. He makes music with robots of various types and sizes, be they spring-loaded or quad-core-processor powered, but he studied jazz piano with Riccardo Massari Spiritini in Verona, then with Fabrizio Puglisi in Bologna, where attended to the multimedia composition seminars with Nicola Zonca at Studio Arkì. In 2004 he entered the doctoral program in Semiotics directed by Umberto Eco, and earns his Ph.D. with a thesis on improvisation in music
vida

Call for entries: VIDA 15.0 Art and Artificial Life

VIDA, International Art and Artificial Life Awards, lanciato nel 1999 da Fundación Telefónica, è stato pensato per promuovere la creazione e stimolare un contesto in cui arte, scienza e tecnologia convergono
ai1

Dalla nascita dell’intelligenza artificiale allo Human Brain Project

In uno scenario in cui istituzioni e privati devono combattere in modo sempre più aspro per accaparrarsi i (pochi) fondi destinati alla ricerca, ha fatto sicuramente scalpore la recente notizia dell’inserimento da parte dell’Unione Europea dello Human Brain Project[i] fra i FET, i “progetti faro” per il prossimo decennio. Anche per il conseguente stanziamento: un miliardo di euro in dieci anni per creare una simulazione completa del cervello umano attraverso una rete di supercomputer.
driessen1

Morphotèques. Intervista a Erwin Driessen e Maria Verstappen

Abbiamo il piacere di parlare con una coppia di artisti, Erwin Driessen e Maria Verstappen. Nel corso della loro attività, dal 1990 a oggi, le loro opere sono state presentate non soltanto in Olanda, ma anche all'estero. Hanno partecipato a mostre, conferenze, festival in Europa, Australia, Stati Uniti.
vida

VIDA 14: Arte & Artificial Life Award – 30 Luglio 2012

Il VIDA Award viene assegnato a quei progetti sviluppati utilizzando tecnologie di intelligenza artificiale. Tra i progetti che vengono sottoposti al VIDA, i legami con il tema da parte degli artisti e i media utlizzati sono molto diversi. Nel corso della sua storia, la competizione ha accettato con piacere proposte che sfidassero i confini tra vivente e non vivente. tra naturale e sintetico, sia oppendo che sovrapponendo questi due spazi di riflessione.
numero69_A.i 01

L’esistenza Delle Montagne. La Riscoperta Della Necessita’ Ontologica

Il Novecento filosofico si  distinto per un’esplosione di scienza e scientificitˆ che ha messo in luce un’idea di progresso e progressione del pensiero e dell’evoluzione umana come qualcosa che non necessita di domande ulteriori. L’idea della funzionalitˆ e dell'applicabilitˆ di una teoria alla prassi esecutiva che la porta a essere finalizzata, chiude il cerchio.
numero69_ Algorithmic 01

Inconscio Algoritmico – Parte 1

Questo saggio in due parti offre un'indagine delle 'profonditˆ' dei meccanismi algoritmici dei sistemi di visualizzazione digitale. Il punto focale di questo studio  la 'memoria' digitale, esplorata in relazione alla Algebra della Logica, alle nozioni di paradigma del processo, alle griglie di pixel pre-figurative ed alla loro comparsa.
numero60_Tracing infra-spaces 01

Tracciare Gli Infra-spazi. Inizi Complicati E Finali Ellittici

Questo articolo fornisce un'analisi sul modo in cui disegnare gli infra-spazi riveli creativamente i tipi sconosciuti di geometria digitale che emergono dai fluss" algoritmici dei sistemi di visualizzazione digitale, ridefinendo la nostra percezione della scienza, della tecnologia e della visualizzazione. Di seguito la prima delle due parti di questo saggio
sonarmatica

Sonarmatica 2010

SonarMàtica quest'anno si divide in due con il Sonar 2010 Barcelona e il Sonar 2010 Galicia, due diverse esibizioni da vedere a Barcellona e A Coruna il 17, 18 e 19 giugno. L'esibizione Sonar 2010 Barcelona mostra interessanti opere artistiche prodotte attraverso l'uso e sulla base del mondo della robotica. Cani robot, sedie che si aprono da sole, strumenti che disegnano autoritratti, sono solo alcune delle particolari opere che saranno mostrate al SonarMàtica 2010 Barcelona.