Transnatural Workspace – Amsterdam
15 / 09 / 2017 - 08 / 06 / 2018

Il ciclo di mostre Robotanica indaga sull’ingresso della robotica in natura. In questa “nuova natura” viene individuato un altro straordinario ambiente selvaggio che include creature tecnologiche e ibride. Siamo testimoni di una nuova evoluzione? Gli animali in pericolo di estinzione verranno rimpiazzati da sostituti tecnologici per mantenere in equilibrio l’ecosistema?

Le condizioni di vita dei polli dell’industria biotecnologica saranno migliorate con l’aiuto della Realtà Virtuale? I cloud-maker devieranno i raggi UV in eccesso? 

Robotanica inaugura il 15 settembre nel Transnatural Workspace, rimarrà aperta durante la Dutch Design Week a Eindhoven e terminerà con una mostra all’aperto nel parco di Tolhuistuin nella primavera del 2018.

Gli artisti, i designer e gli scienziati coinvolti presentano progetti che raffigurano, realizzano o esplorano questo cambiamento all’interno della natura. L’intreccio tra tecnologia ed ecosistemi può avere, sia su vasta scala sia su scala ridotta, un’influenza positiva sull’Antropocene – l’era geologica caratterizzata dall’enorme impatto del genere umano sul pianeta terra.

La mostra è corredata da un programma collaterale che comprende conferenze, performance e workshop organizzati in collaborazione con (tra gli altri) l’EYE Film Museum. 

Progetti e partecipanti: Cloud Machine / Karolina Sobecka (PL), Woodpecker / Rihards Vitols (LV), Human Sensor / Kasia Molga (UK), Tumbleweed Robots / Shlomi Mir (IL), The Weather War / Bigert & Bergström (SE), DelFly Explorer / TU Delft (NL), ReEarth / Interactive Architecture Lab (UK), Second Livestock / Austin Stewart (US), Vessels / Sofian Audry, Stephen Kelly & Samuel st-Aubin (CA), Insect Biobots / North Carolina State University (US) e molti altri ancora.


http://www.transnatural.org/robotanica

SHARE ONShare on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn