ZKM - Center for Art and Media - Karlsruhe
16 / 04 / 2016 – 21 / 08 / 2016

La mostra globale Reset Modernity! curata da Bruno Latour, Martin Guinard-Terrin, Christophe Leclercq e Donato Ricci, si terrà presso il ZKM – Centro per l’Arte e la Tecnologia dei Media di Karlsruhe a partire da venerdì 15 Aprile.

Attraverso sei procedure differenti i visitatori avranno l’opportunità di sperimentare la “modernità resettata”. La mostra è strettamente connessa alle unità: Museum of Oil della Territorial Agency e The Appearance of That Which Cannot be Seen di Armin Linke e tutte e tre esplorano le sfide che i Moderni stanno affrontando in un’epoca di profondi mutamenti ecologici.

Cosa si fa quando si è disorientati? Per esempio, quando la bussola digitale dei vostri cellulari va in tilt? La resettate. In questa mostra vi proponiamo di fare qualcosa di simile: riattivare gli strumenti che vi permettono di registrare alcuni dei segnali inviatici dalla nostra epoca. Eccetto per il fatto che quel che stiamo cercando di ricalibrare non è semplice come una bussola, ma è il principio più oscuro di proiezione che ci consente di tracciare il mondo, quel mondo chiamato Modernità.

reset modernity 2

Ciò di cui siamo convinti è che la Modernità è stata un modo per differenziare: passato e futuro, Nord e Sud, alto e basso, progresso e regresso, ricco e povero, radicale e conservatore. Tuttavia, una bussola di questo tipo, specialmente in tempo di crisi ecologica, sta girando selvaggiamente senza fornire alcun orientamento.

È il momento di un reset. Fermiamoci un istante, eseguiamo una procedura, cerchiamo dei sensori diversi che possano permetterci di ricalibrare i nostri detector, i nostri strumenti e di percepire di nuovo dove siamo e dove potremmo desiderare andare.

Sì, l’esperimento nel suo insieme può apparire abbastanza disorientante, ma dopo un po’ potreste sentire di aver riguadagnato l’abilità di riorientarvi. Nessuna garanzia, è chiaro: questo è un esperimento, un esperimento mentale, un Gedankenausstellung. reset modernity 3

Simposio e incontri paralleli

Venerdì 15 e sabato 16 Aprile, oltre all’apertura di Reset Modernity!, ZKM – Karlsruhe ospiterà il convegno Next Society – Facing Gaia, a cura di Bruno Latour e Peter Weibel, che esaminerà la condizione attuale della Terra e la questione correlata di come la popolazione mondiale vivrà e vuole vivere nel futuro.

Tra i relatori ci saranno Frédérique Aït-Touati, Franco Farinelli, Hélène Guenin, Francesca von Habsburg, Graham Harman, Yuko Hasegawa, Bruno Latour e Peter Weibel.

Lo stesso weekend, Mirai Moriyama, artista della mostra allo ZKM New Sensorium (visitabile fino al 4 Settembre), si esibirà con il suo lavoro Upload a New Mind to The Body, sabato 16 aprile alle 18.00 e domenica 17 Aprile alle 17.00.

reset modernity 4 reset modernity 5

Artisti partecipanti: Lisa Bergmann & Alina Schmuch / Jean-Joseph Baléchou / Hicham Berrada / Bureau d’Études / Kees Boeke / Emma Charles / Tacita Dean / Albrecht Dürer / Charles & Ray Eames / Folder (Marco Ferrari, Elisa Pasqual) & Alessandro Busi, Aaron Gillett, Pietro Leoni, Delfino Sisto Legnani, Alessandro Mason, Angelo Semeraro, Livia Shamir / Jean-Michel Frodon & Agnès Devictor / Peter Galison, Robb Moss & students / Fabien Giraud / Sylvain Gouraud / Pierre Huyghe / Andrés Jaque, Office for Political Innovation / Pauline Julier / Armin Linke / Adam Lowe / David Maisel / John Martin / Anne-Sophie Milon & Jan Zalasiewicz / Lorenza Mondada, Nicolle Bussien, Sara Keel, Hanna Svensson & Nynke van Schepen / Ahmet Ögüt / Véréna Paravel & Lucien Castaing-Taylor / Elke Evelin Reinhuber / Sophie Ristelhueber / Philippe Squarzoni / Simon Starling / Thomas Struth / Sarah Sze / Thomas Thwaites / Unknown Field Division (Liam Young and Kate Davies) / Benoît Verjat & Donato Ricci / Jeff Wall


www.zkm.de 

www.dieglobale.de

SHARE ONShare on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn