The National Library of Latvia - Riga
29 / 09 / 2016 – 01 / 10 / 2016

Open Fields è il titolo della conferenza internazionale che avrà luogo quest’anno in occasione del RIXC Art Science Festival di Riga. Riunisce studiosi e artisti mondiali che operano dove le arti, gli studi umanistici e la scienza si incontrano.

Open Fields si concentrerà sulla ricerca artistica, sul ruolo innovativo e il potenziale trasformativo dell’arte e la sua relazione con le scienze. Un bando di partecipazione esamina i contributi e le proposte di testi durante convegni tenuti da: studiosi, artisti, artisti-ricercatori, teorici di arte e media, data designer, ingegneri critici, nonché studenti di dottorato e scienziati provenienti da diversi settori – biologia, ecologia, ambiente, tecnologie digitali, energia rinnovabile, ecc., che sono impegnati nello sperimentare il potenziale trasformativo dell’arte.

Per la mostra e la conferenza, le ricerche si collocano nel territorio conteso tra la produzione di conoscenza accademica e le pratiche creative indipendenti. Open Fields indaga l’uso della data visualization e di altre mappature della contemporaneità, focalizzandosi su aree come: il futuro dell’interazione sociale, la rappresentazione e la visualizzazione dei dati, il design critico, le infrastrutture sostenibili, la eco-estetica, le tecno-ecologie, il bio-hacking e di altre tecniche con potenziale trasformativo. Nessun campo è escluso, tuttavia un collegamento con l’arte deve essere sempre presente; è altamente probabile inoltre che le opere d’arte e i documenti della conferenza accenneranno a diversi campi e, non solo a uno. L’iniziativa è guidata da una profonda comprensione della transdisciplinarità.

RIXC2

Quesiti della ricerca: in che modo l’arte e le altre pratiche creative possono dare un contributo significativo alle sfide ambientali, tecnologiche e scientifiche del nostro tempo? Che tipo di nuove conoscenze possono essere create tramite una pratica artistica che collabori con la scienza, la tecnologia e le altre discipline? Inoltre, come relazionarsi con l’estetica contemporanea che, oggetto di profondi cambiamenti, continua a mutare ed è influenzata dall’attuale situazione post-mediale, della visualizzazione dei dati e delle altre condizioni contemporanee?

La conferenza Open Fields sarà completata da una mostra che si terrà presso la nuova sala espositiva del The National Library of Latvia. La mostra ospiterà opere di artisti, artisti-ricercatori e data designer che si confrontano con la nozione di arte e di estetica contemporanea spaziando, mettendo insieme e unificando conoscenze, media e campi diversi, nonché sfruttando dati scientifici, culturali e sociali come mezzo artistico nuovo e interpretandoli in modi innovativi e significativi.

RIXC3

I relatori principali della conferenza sono: Christiane Paul / New School / Whitney Museum / New York. Jussi Parikka / Winchester School of Art / University of Southampton / UK, Monika Bello / Arts@CERN/ Svizzera e altri – da confermare.


https://www.lnb.lv/en

http://rixc.org/

SHARE ONShare on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn