TEKS - Trondheim
10 / 03 / 2016 - 13 / 03 / 2016

Il 24 ottobre 1946 la Terra è stata fotografata per la prima volta dai confini dello spazio. 20 anni dopo abbiamo osservato di nuovo il nostro pianeta attraverso gli occhi di Lunar Orbiter 1 e negli anni Settanta gli osservatori delle missioni lunari del pianeta blu hanno portato ai lavori preparatori per la nozione del nostro pianeta come parte di un ecosistema in un universo dalle dimensioni inimmaginabili.

Oggi, appena 70 anni dopo il servizio fotografico del missile V2, abbiamo rivolto la nostra attenzione verso orizzonti al di là dei mondi già visitati dai robot. Nell’agosto del 2012, dopo 35 anni di viaggi, Voyager 1 ha lasciato il nostro Sistema Solare per dirigersi verso lo spazio interstellare, e a luglio dell’anno seguente il secondo pianeta blu visto dall’uomo è stato scoperto grazie al telescopio Hubble, a 63 anni luce, 596000 miliardi di chilometri. La zona osservabile dell’universo ha un diametro di 93 miliardi di anni luce. Nessuno ancora sa se è infinito o no, e i fisici e gli astronomi stanno discutendo sulla possibilità che sia un multiuniverso.

La quarta biennale di Trondheim, Meta.Morf 2016, presenta artisti, scrittori e scienziati che guardano da più vicino l’uomo come viaggiatore interstellare, e come noi all’inizio di questo millennio ci accingiamo a ridefinire il rapporto con le stelle e, di conseguenza, con noi stessi.

Metamorph 3La piattaforma Meta.Morf

La ricerca in ambito artistico e scientifico mette sempre più in discussione la nostra visione della vita, modificandola e spesso portando alla luce nuove questioni filosofiche ed esistenziali.

Biotecnologia, nanotecnologia, neuroscienze e recenti tecnologie in campo informatico e della comunicazione sono tutti ambiti che ampliano i confini delle prassi artistiche – prassi che possono rivelarsi a loro volta dei punti di vista inesplorati per la ricerca basata sulla scienza.

L’artista come vettore e interprete di conoscenza e ricerca svolge un ruolo cruciale per la società, sia grazie al suo intuito personale, sia alla capacità di affrontare il discorso sull’uso del progresso scientifico in maniera adeguata.

Meta.Morf presenta una serie di artisti, musicisti, scrittori e ricercatori di fronte a un ampio pubblico, con proiezioni e performance che aiuteranno ad ampliare la propria visione della vita e  perfino a superarla.

Metamorph 2TEKS – Trondheim Electronic Arts Centre

TEKS – Trondheim Electronic Arts Centre – è l’organizzatore di Meta.Morf. TEKS è un’organizzazione non profit fondata a Trondheim nel 2002. Si tratta di un centro di ricerca e di competenza, teso a produrre e trasmettere progetti artistici legati alla tecnologia nell’ambito di ogni genere di disciplina.

TEKS si occupa di avviare e organizzare produzioni e progetti artistici, svolgendo un’opera di promozione e istruzione attraverso corsi e workshop e fungendo da organizzatore e co-organizzatore di numerose iniziative culturali connesse alla tecnologia.

Nel 2016 TEKS è finanziato dall’Arts Council Norway e  dal comune di Trondheim. TEKS è un membro dell’organizzazione norvegese PNEK (Production Network for Electronic Arts).

Meta.Morf 2016 curators

Alex Adriaansens Director V2_, Rotterdam / TEKS, Rachel Armstrong Professor, Newcastle University / TEKS Margrete Abelsen Director / Babel Showroom for Art Randi Brockmann Director / Trondheim Centre for Contemporary Art Annett Busch Curator, Trondheim Academy of Fine Art / NTNU Frank Ekeberg Sound artist / TEKS Silje Engeness CEO, Kosmorama Trondheim International Film Festival Thomas Flor Art historian, The National Museum Bjørnar Gammelsæter Trondheim Public Library Espen Gangvik Director TEKS / Meta.Morf Eirik Havnes Sound artist / Babel Showroom for Art Dorothee Beermann Department of Language and Literature / NTNU Hanna Musiol Department of Language and Literature / NTNU Arnfinn Rokne Director, Trondheim Science Center Florian Schneider Department leader,  Trondheim Academy of Fine Art / NTNU Jeremy Welsh Professor, Trondheim Academy of Fine Art / NTNU.


http://metamorf.no/

http://teks.no

SHARE ONShare on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn