Scienza

Maja Smrekar. Survival Kit for the Anthropocene – Trailer

Aksioma è lieta di presentare Survival Kit for the Anthropocene di Maja Smrekar. Una riflessione in forma d'arte sul tema dell'estinzione e della supremazia biologica di alcune specie viventi in connessione ad una forte critica sui sistemi economici neoliberali, il tutto colorito con elementi folkloristici, ludici e di arte contemporanea.... READ MORE...

Cameron Robbins: Field Lines

Al MONA è in mostra Field Lines la prima mostra personale di Cameron Robbins. Attento all'interazione tra la natura e i suoi elementi, attraverso strumenti meccanici di sua stessa invenzione, in Field Lines si assiste allo svelamento dell'invisibile in cui forze naturali, non sempre percepibili, prendono corpo e vivono dentro e fuori dall'opera.... READ MORE...

Ingenious and Fearless Companions by High Altitude Bioprospecting (HAB)

Fino a Giugno al Birmingham Open Media sarà presente la mostra collettiva del team HAB. Ingenious and Fearless Companions trasporterà lo spettatore nel micro mondo dei batteri e dei microorganismi che viaggiano e resistono nello spazio. Il progetto supportato dalla NASA e dal The Rocket Mavericks avvia un'ulteriore legame tra le arti e la scienza.... READ MORE...

Order+Noise (Interface I). La personale di Ralf Baecker

Ralf Baecker artista famoso per il suo background in computer science correlato alle tecnologie, presenterà al NOME di Berlino Order+Noise (Interface I) la sua nuova installazione, che esplora i meccanismi in cui gli elementi coinvolti si influenzano a vicenda dando vita a un processo cinetico e meccanico in cui non manca però il fattore culturale.... READ MORE...

States of Matter

Mai come in questa epoca l'arte e la scienza sono connesse tra loro. L'Arte invade, ricerca e spazia altrove fino a incontrarsi con le Scienze che a loro volta vengono coinvolte nel processo creativo e artistico. E proprio di questa intensa relazione si discuterà tra il 23 e il 26 Giugno presso Spektrum la comunità di arte e scienza di Berlino.... READ MORE...

Bill Vorn. Immerso in un mondo di robot, metafore e paradossi

Bill Vorn è un artista e accademico Canadese con sede a Montréal. Ha lavorato alla realizzazione di performance, installazioni interattive, colonne sonore sperimentali, montaggio del suono, creazione di componenti per film, video, e altri progetti artistici di vario tipo. Le sue opere sono state presentate in occasione d’importanti festival ed eventi internazionali di media art... READ MORE...

Big, Open & Beautiful #9. Hack the Body

Qual è il rapporto tra noi e la tecnologia? Tra il nostro corpo e la nostra intimità e le nuove informazioni tecnologiche? Di questo accademici e artisti del settore discuteranno al Big, Open & Beautiful: Hack the Body presente il 23 Marzo ad Amsterdam, per riflettere meglio sull'impatto significativo della tecnologia nella nostra vita, nei nostri corpi.... READ MORE...

La quarta biennale di Trondheim: Meta.Morf 2016

La quarta biennale di Trondheim, Meta.Morf 2016, presenterà artisti, scrittori e scienziati che guardano da più vicino in modi differenti l’uomo come viaggiatore interstellare, e come noi all’inizio di questo millennio ci accingiamo a ridefinire il nostro rapporto con le stelle e, di conseguenza, con noi stessi.... READ MORE...

Ryoichi Kurokawa: Unfold

Una mostra unica e sensoriale dell’acclamato artista giapponese Ryoichi Kurokawa, che trasporta gli spettatori in uno spazio attraverso meravigliosi ambienti visivi e sonori per mostrare la nascita delle stelle. Quest’innovativa mostra interdisciplinare sarà la prima esibizione personale nel Regno Unito dell’artista giapponese Ryoichi Kurokowa e unirà i campi dell’arte e della scienza.... READ MORE...

Sublime. I tremori del mondo

Riunendo oltre cento artisti, architetti e registi da tutto il mondo, Sublime. I tremori del mondo offre un dialogo tra le opere antiche e quelle contemporanee. Esplora l’attrazione ambivalente e persistente per la “Natura troppo lontana” (Victor Hugo) e le catastrofi.... READ MORE...

Sonic Acts Academy

Sonic Arts Academy è una nuova piattaforma che mira a crescere, espandersi sostenere e diffondere stimolando il discorso riguardo la ricerca artistica. L’accademia invita gli artisti ed i teorici ad approfondire le loro ricerche attraverso workshop, masterclass, conferenze, concerti, proiezioni di film... READ MORE...

Aether & Einstein: Christine Ödlund al Magasin III

La mostra trasforma il Magasin III in una sorta di laboratorio in cui, fra le altre cose, l’artista esamina i processi comunicativi fra gli esseri umani e le piante. Ai visitatori di questo mondo magico è offerta l’opportunità di scoprire ed esplorare il modo in cui i sensi interagiscono fra loro.... READ MORE...

AL and AL: Incidents of Travel in the Multiverse

Ispirati da questi concetti rivoluzionari, gli artisti si sono impegnati a realizzare tre viaggi multiversi nello spazio e nel tempo, spaziando dalla realtà della scala atomica del DNA fino alla mente delle macchine pensanti nel futuro che credono che Alan Turing sia il loro creatore, attraverso il punto di non ritorno al margine di un buco nero.... READ MORE...

Ideas in the making: Haus der Kulturen der Welt

Ideas in the Making: HKW si focalizza sulla ricerca a lungo termine in ambito artistico, scientifico ma anche accademico. Lo scopo è offrire nuove prospettive sul concetto di guerra e violenza, osservare da un altro punto di vista il rapporto fra uomo e tecnologia, la sua evoluzione e i regimi del "nuovo millennio" che ne scaturiscono.... READ MORE...

Transmediale/conversationpiece 2016

Attenendosi al programma, diffuso a partire dallo scorso mese, siamo lieti di annunciare la presenza di ulteriori partecipanti del settore dell’arte, cultura e media che si riuniranno a transmediale/conversationpiece, che avrà luogo al Haus der Kulturen der Welt dal 3 al 7 febbraio 2016... READ MORE...

NOME presenta Iconographies, la mostra di Quayola a Berlino

Iconographies è parte integrante di un progetto di Quayola che analizza dipinti di epoca barocca e rinascimentale attraverso metodi computazionali. L'artista trasforma scene mitologiche e religiose in complesse strutture astratte, dislocando le opere dal loro contesto storico e dando vita a versioni alternative di questi antichi capolavori.... READ MORE...
//