Issue 46

DigiMag Issue 46

ossigeno_arterie_1_thumb@2x

Paolo Inverni: Paths. Percorsi Nei Luoghi Della Memoria

Il 5 giugno presso la galleria Mario Mazzoli di Berlino  stato inaugurato Paths, l'ultimo progetto di Paolo Inverni, artista audiovisivo piemontese. L'esposizione di Paths, curata da Daniela Cascella e prodotta dalla neonata galleria berlinese, rimarrˆ aperta fino al prossimo 18 luglio
Persepolis

Persepolis 2.0: Supporto Creativo All’iran

Ci˜ che mi sono sentito di fare tramite di Digicult,  stato di creare un corto circuito tra una notizia di carattere artistico e creativo, e un argomento di carattere politico cos" importante come la situazione Iraniana, per rendere Digicult un piccolo strumento di supporto, senza per questo sradicare le sue radici e il suo scopo edoiriale e culturale. Per questo motivo, scoperta l'esistenza del progetto Persepolis 2.0 (progetto di re-editing della graphic novel Persepolis dell'iraniana Marjane Satrapi, che ha riscosso grande successo a livello internazionale, che traccia un parallelo grafico ed editoriale tra la Rivoluzione Iraniana del 1979 narrata nella storia originale e ci˜ che sta accadendo in questi giorni in Iran), ho prima di tutto deciso di supportare il progetto come da loro richiesto incollando il codice Html delle tavole grafico sulla home di Digicult (chi ci legge lo faccia, ndr), in secondo luogo di diffonderlo tramite Facebook (idem) e infine di provare a fare loro un'intervista per questa edizione di Digimag. Un'intervista fatta in 24 ore, all'ultimo momento utile prima della pubblicazione, ma che ci onora e che ci fa sperare possa essere un piccolo tassello ulteriore di aiuto per il popolo Iraniano in lotta.
audiovideo_claudiadalonzo03

Future Sounds Like Past Toys: Intervista Ad Ape5 E Eraser

Ape5  una vecchia conoscenza di Digimag che ci ha fatto piacere 'incontrare' in diversi momenti negli ultimi anni per farci raccontare i suoi lavori di video maker e vjing (intervista 'Ape5 e Mikiry', di Bertram Niessen, Digimag 02, http://www.digicult.it/digimag/article.asp?id=115) insieme alle sue ricerche da producer con la netlabel Vidaux, che raccoglie molti dei nomi pi interessanti della scena live media italiana (Vidaux, Netlabel per vedere e ascoltare, sempre di Bertram Niessen, Digimag 08, http://www.digicult.it/digimag/article.asp?id=221) .
netart_markhancock03

Vlogging, Poetiche Cinematiche Condivise

I sistemi egemoni della cultura mainstream, dipingono il World Wide Web come il luogo di una serie di grandi siti centrali (ma non per questo globali) controllati da un residuo numero di corporate. I nomi sono noti a tutti coloro che esplorano il mondo mediale moderno: Facebook, Vimeo, Twitter, youTube e altri che o sono scomparsi o stanno soffiando sotto la superficie della nostra conoscenza. Queste piattaforme hanno tutte una loro collocazione specifica, e la maggior parte di noi ormai ne fa un uso incondizionato.
The Art And The Epidemiological Criticism Of Gina Czarnecki

L’arte E La Critica Epidemiologica Di Gina Czarnecki

Gina Czarnecki  senza ombra di dubbio un'artista consapevole e sensibile. Sia per le tematiche delicatissime che affronta con enorme coraggio, sia per i soggetti e le modalitˆ di analisi e di ricerca su cui ha scelto di lavorare, sia per l'impatto estetico e la fascinazione del suo lavoro. Questa  la sensazione che traspare dai suoi lavori audiovisivi ambientali, confermata e forse addirittura accentuata nel momento in cui si ha il piacere di conoscerla e di intervistarla.
hacktivism_MK03

Pirati In Parlamento: Il Grande Sogno?!

In soli 42 mesi abbiamo assistito a una crescita esponenziale del consenso verso i nostri temi in tutto il mondo'. é euforico Andrew Norton, alla guida del Pirate Party International, il ramo politico del progetto The Pirate Bay, noto a livello internazionale per essere una delle sedi online pi spavalde per il Peer to Peer e lo sbambio (illegale) di file, fresco del successo alle elezioni Europee che hanno portato un loro rappresentante dritto dritto dalle maglie della Rete sino alle poltrone di Brussels.
design_marvinmilanese06

Multitouch Barcelona. Come

Segue una breve introduzione che ci porterˆ a ripercorrere i momenti chiave di questo ultimo decennio, a livello di sviluppo tecnologico e creativo nel campo dell' interazione e dei New Media, per arrivare alla presentazione e all'intervista ad uno dei collettivi artistici piu' interessanti di quest' ultimo anno: MultiTouch Barcelona.
A New Center For Art & Technologies

Un Nuovo Centro Di Arte & Tecnologie

Nasce a Brescia il nuovo Centro di Arte & Tecnologie, con il payoff pensa un idea e mettila in pratica, usato per identificare la personalitˆ del luogo, nonch dei membri che lo compongono.
Active Imagination And Design Paradoxes

L’immaginazione Attiva E I Paradossi Del Design

Le 'tecnologie indossabil" sono uno degli scenari pi annunciati di convivenza con le nuove tecnologie nella quotidianitˆ: sia che svolgano funzionalitˆ di ausilio sportivo o medico, di comunicazione mobile o di potenziamento sensoriale, esse vanno annoverate tra gli scenari pi diffusi della progettazione e dal design tecnologico.
softwareart_lorettaborrelli02

Hackmeeting 2009: Incontro Con La Comunita’ Debian

Sul sito ufficiale del progetto Debian si pu˜ leggere: 'Debian  una associazione di persone che ha come scopo comune la creazione di un sistema operativo libero. Il sistema operativo che abbiamo creato si chiama Debian GNU/Linux, o semplicemente Debian. Un sistema operativo  l'insieme dei programmi di base e altri vari strumenti che permettono al computer di funzionare'.
performing_massimoschiavoni01

Teatro A Corte 09. Arte Senza Confini

Tempo d'estate, tempo di Festival. In Italia assistiamo in questo periodo dell'anno ad un accumularsi ed un lievitare di incontri ravvicinati con lo spettacolo sia storici che di remota nascita ma non per questo meno validi e rilevanti. Un Festival giovane e moderno, rinomato e competente sotto tutti i punti di vista che ha saputo fare dell'integrazione delle arti e della valorizzazione del territorio il proprio fondamento essenziale - investendo molto sul contemporaneo -  il sorprendente Teatro A Corte che quest'anno arriva alla sua terza edizione.
softwareart_philippabarr05

Alessandro De Gloria, Dai Giochi Per Bambini Ai Serious Games

Il Dott. Alessandro de Gloria  un professore di Ingegneria Elettronica e membro del Gruppo Elios presso l'Universitˆ di Genova. Questo gruppo  impegnato nella progettazione e lo sviluppo di serious games , che utilizzano la tecnologia interattiva virtuale per creare scenari di gioco a scopo didattico
newmedia_elenagranulla02

I-realize: Costruire Il Presente Per Un Futuro Migliore

Due giorni per accorgersi di problemi irrisolti, proporre soluzioni (tecnologiche?) e stimolare la creazione di nuove start-up disruptive in diversi campi.' Cos" viene introdotta nel sito web dedicato la conferenza-evento I Realize - The Art of Disruption che si  tenuta il 9-10 Giugno nei fantastici teatri di posa del Virtuality Multimedia Park di Torino. Stimolare la nascita di start-ups in due giorni  un obbiettivo decisamente ambizioso. Che per˜  stato raggiunto, almeno a parole.
Rip A Remix Manifesto. A Specter Wanders In The Net

Rip: A Remix Manifesto. Uno Spettro Si Aggira Per La Rete

Non sono certo per˜ che RiP: A remix manifesto (USA/2008) rientri appieno in questa tipologia; forse la cosa  stemperata dal fatto che giˆ dal titolo dichiara la propria vena retorica e probabilmente anche dal fatto che ne condivido la tesi di fondo. Un manifesto, da Marx ed Engels in poi,  un testo a tesi volto a definire una propria Weltanschauung, che si pone quale fine la conquista alla propria causa del fruitore ma soprattutto la creazione d'un fronte comune che condivida riferimenti culturali e rivendicazioni politiche. Parafrasando il celebre incipit del manifesto del partito comunista si potrebbe dire, a proposito del documentario diretto da Brett Gaylor:
newmedia_jeremylevine05

Fisicalita’ Effimera: Particelle Quantiche E Arte Digitale

Cos" come una particella quantistica possiede sia una dimensione virtuale che una fisica, lo stesso vale per un'opera di arte digitale, che esiste sia come codice invisibile sia come visualizzazione. Nella meccanica quantistica, la duplice natura della materia rispecchia la duplice natura di un'opera di arte digitale. Cos" come un fotone  insieme particella e onda, un'opera di arte digitale risulta essere al contempo una serie di istruzioni e l'esecuzione delle stesse.
videoart_silviacasini03

L’etica Dello Sguardo: Raymond Depardon E William Kentridge

Nell'opera del videoartista scozzese Douglas Gordon, uno dei pi importanti 'visual artists' della sua generazione, premiato a soli trent'anni con il prestigioso Turner Prize (1996), il tempo della narrazione filmica viene stravolto da un nuovo dispositivo, che se ne appropria modificandone l'estensione, il messaggio, e la percezione dell'azione che racchiude.
ia_giuliabaldi05

Soundclusters: Electronica Robotica

Soundclusters e' un ensemble di quattro robots (violino, viola, cello e percussioni) creati dall'artista multidisciplinare Roland Olbeter, che si 'suonano' attraverso un midi controller. Su commissione dei festival Faster than Sound (UK) e Sonar (ES) i due 'sonic adventurers' Tim Exile (Warp) e Jon Hopkins (Domino) hanno collaborato con Olbeter (giˆ attivo in passato come set designer sia per alcune opere di teatro interattivo che per importanti performance di Marcel" Antunez Roca, tra cui Afasia da cui la strumentazione del Soundclaster  stata ricavata), e alla composizione di nuovi lavori per questa inusuale band meccanica, creando cos" le premesse per una esperienza unica di co-operazione musicale live tra uomo e macchina, nonch per uno spettacolo esaltante.
elettronica_silviabianchi01

Sonar 2009: La Regina Mary Anne Hobbs

Mary Anne Hobbs  la regina indisussa di BBC Radio 1. Nel suo Experiemental Shows ogni marted" notte dalle 2.00 alle 4.00 del mattino, Mary Anne propone una selezione delle migliori novità discografiche spaziando dal dubstep al grime, dalla drum&bass all'hip-hop, fino ad arrivare alla techno e al dark dancefloor
//