Fonderia Artistica Battaglia, Bagni Misteriosi - Milan
25 - 28 / 30- 31 / 05 / 2017

A soli sei mesi dalla sesta edizione che aveva visto coinvolti artisti e curatori internazionali, dal 25 maggio parte l’edizione speciale di VIDEO SOUND ART, centro di produzione e festival di arte contemporanea che promuove linguaggi innovativi e pratiche di contaminazione, incentivando la sperimentazione di nuove tecnologie in ambito artistico.

Articolata in due sezioni temporali distinte – a maggio e a ottobre – l’edizione speciale, realizzata con il Patrocinio del Comune di Milano, vede la partecipazione di Partners di eccezione: la Fonderia Artistica Battaglia, realtà milanese che da oltre 100 anni collabora con i maggiori artisti italiani e stranieri, affermandosi come un polo culturale di ricerca per giovani artisti, e i Bagni Misteriosi, l’ex Centro balneare Caimi, annesso al Teatro Franco Parenti e recentemente riqualificato.

Ogni anno VSA promuove giovani talenti nei differenti ambiti della produzione artistica contemporanea attraverso la diffusione di un bando open call; in questa nuova edizione del festival, grazie all’importante collaborazione con la storica fonderia milanese, il contributo di produzione al talento artistico giovanile sarà impiegato per la realizzazione di edizioni in bronzo delle opere di due artiste che parteciperanno nei mesi di maggio – la brasiliana Bibi Yamamoto – e settembre – la franco-libanese Nour Awada – al progetto Open Studio di Fonderia Artistica Battaglia.

Ospiti gli artisti: Yuri Ancarani, Ugo La Pietra, Bibi Yamamoto.

LA GRANDE OCCASIONE è il titolo di questa edizione speciale, a cura di Laura Lamonea. Un’esplicita citazione dell’omonimo film del 1973, realizzato dall’artista italiano Ugo La Pietra, ospite di questa edizione speciale del festival.

Il lungometraggio è una critica alle strutture culturali e produttive. “Represso e insoddisfatto, attende per anni la possibilità di rifarsi, di realizzare finalmente le proprie aspirazioni”. In questi termini, La Pietra descrive quella “particolare condizione in cui si trova a lavorare l’operatore estetico all’interno della nostra società”.

Anche per gli artisti di Video Sound Art, la collaborazione con una realtà importante come la Fonderia Artistica Battaglia rappresenta la “Grande Occasione”; la possibilità di realizzare un progetto artistico con il supporto della centenaria esperienza e delle capacità artigianali della fonderia, ma la scelta del titolo è anche l’adesione alla critica tristemente attuale di La Pietra: oggi come negli anni Settanta, per un artista, mantenere continuativa nel tempo la propria attività è la conseguenza di caparbia determinazione e frutto di sacrificio e duro lavoro.

Il programma dell’edizione speciale di Video Sound Art Festival

L’edizione speciale indaga il tema dell’Abitare, inteso nel senso di connotare e dare identità ad un luogo, possederlo mentalmente oltre che fisicamente, inseguendo la provocazione di Ugo La Pietra: “Abita-re è essere ovunque a casa propria”. Tra spazio e uomo non vi è un prima e un dopo ma un rapporto nella relazione; le stesse possibilità di intervento e modificazione sviluppate nel privato sono trasferibili nel cosiddetto spazio pubblico.

Dal 25 al 28 maggio, abiteranno gli spazi della Fonderia Artistica Battaglia l’artista brasiliana Bibi Yamamoto con la nuova edizione delle sculture in bronzo Woman Geographies esposte all’interno di una mostra monografica corollata da disegni e stampe grafiche di tecnica mista e installazioni audio-sonore che introducono al suo “abitare domestico”;

Ugo La Pietra prosegue il proprio percorso di ricerca sulla città con l’installazione interattiva Abitare Milano-Analisi e decodifica dello spazio urbano, a cura di Lucio La Pietra, in cui svelerà all’avvicinarsi dello spettatore 4 diverse Milano: la Milano arredata – oggetti privati e oggetti pubblici vengono messi a confronto, la Milano del verde – il verde pubblico come sinonimo di bosco verticale, la Milano del sesso – un invito a liberare la nostra fantasia delle sovrastrutture culturali e religiose, la Milano Monumentale – l’atto del costruire contestualizzato allo spazio.

L’indagine di Yuri Ancarani sposta il tema su grande scala proponendo in circa 60 minuti un ritratto molto originale di Ravenna e della Romagna. Attraverso una documentazione sui cambiamenti e i fenomeni che l’hanno vista protagonista negli ultimi decenni, tra immigrazione, industria del petrolchimico e paesaggi ancestrali, Ancarani mostra della sua terra natale ciò che non si vede ma che sappiamo bene esistere.

Con il progetto Ricordi per Moderni una serie di 13 cortometraggi assolutamente inediti per il pubblico milanese saranno presentati il 30 e il 31 maggio nella Palazzina dei Bagni Misteriosi, in fase di riqualificazione, accessibile solo per eventi speciali.

Nel corso del mese di ottobre la seconda sezione del festival VIDEO SOUND ART vedrà la presentazione dell’edizione in bronzo di un’opera inedita dell’artista Nour Awada alla Fonderia Artistica Battaglia. A questa mostra, di cui verrà data opportuna comunicazione, saranno affiancati altri artisti e un programma di talk con ospiti internazionali.

Incontri, discussioni e Lectio Magistralis

Fonderia Artistica Battaglia
Programma incontri

25 maggio Ore 18:30

Presentazione del libro “Bosco in città”, Edizioni Plana. Con la presenza dell’autore. “Bosco in città” rappresenta l’ultimo libro opera – in edizione limitata – di Ugo La Pietra dedicato alla sua ricerca sul verde urbano. Con le “favole metropolitane” sul bosco verticale e i “progetti di architetture nel e con il verde”, La pietra mette l’accento in modo ironico su come “gli architetti ci invitano ad abbandonare l’idea di parco urbano per assistere al cambiamento delle stagioni guardando il verde sui grattacieli”.

27 maggio Ore 17.00

Lavorare con gli artisti. Alcune esperienze di produzione problematica. Da Thomas Teurlai ad Alis/Filliol e Aldo Giannotti passando per Adrian Villar Rojas. Una lectio condotta dal curatore Lorenzo Balbi

28 maggio Ore 17:00

Documentare le installazioni complesse. Il problema degli allestimenti, delle riproposizioni e della conservazione delle installazioni. Una lectio condotta dal curatore Barbara Ferriani

SHARE ONShare on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn