Nam June Paik Art Center - Yongin
20 / 07 / 2016 - 19 / 02 / 2017

Per 20 anni abbiamo assistito allo sviluppo di molte tipologie di giochi per computer dal carattere artistico, sperimentale, mediatico e anche “serio”. Nel campo dei videogiochi le nuove strategie si basano sulle ricerche artistiche perpetrate nei maggiori settori dei media audiovisivi.

I videogame riflettono e analizzano la funzione e la struttura delle nostre società. La mostra New Gameplay si compone di sei sezioni che presentano opere di game art che vanno dall’arte che ha per soggetto i giochi per computer ai videogame progettati da artisti. A far parte di questo dialogo coinvolgente ci saranno anche i più classici videogame e giochi media art.

La sezione Homage a Nam June Paik, riflette su particolari opere e strategie elaborate dal padre coreano della video art, analizzandole e mettendole a confronto con le opere di JODI, il duo di artisti che presenta giochi non-oggetto e trasferisce in forme astratte tutti quei game caratterizzati da un ego violento e da un uso delle armi.

newgameplay2

La sezione Media Art include The Night Journey, opera di Bill Viola che traduce l’estetica video nella forma interattiva tipica di un videogioco. A rappresentare l’artista cinese Feng Mengbo è la sua opera Long March: Restart, un ironico videogame lungo 16 metri in cui si deve correre e saltare e che si ispira all’eroico mito della Lunga Marcia compiuta dal Partito Comunista dell’Armata Rossa Cinese. The Legible City, opera di Jeffrey Shaw, mostra l’uso dei formati dei videogiochi nel settore artistico.

La sezione Hacking/Modifying Technology riflette invece sul ruolo di Paik come precursore dell’arte interattiva.

Un’area particolarmente degna di nota è dedicata ai giochi indipendenti e seri, che si sono distinti per le loro idee decisamente innovative, per le loro richieste interessanti e sperimentali, nonché per la consapevolezza dei propri mezzi e forme di espressione. Rientranti nella categoria Society and Games, queste opere puntano a incrementare e formare la conoscenza degli utenti circa le strutture e i processi politici che caratterizzano la loro quotidianità.

La sezione Urban Play mette in mostra la virtualizzazione del paesaggio urbano che si avvale degli ultimi sviluppi in tema di modellismo 3D, nonché di ambienti immersivi ad alta risoluzione. La sezione Games e App invece presenta divertenti giochi per cellulari pensati per i visitatori più giovani.

newgameplay3

Artisti: Gold Extra, Niklas Roy, Thatgamecompany, Dejobaan Games, Rafaël Rozendaal, London Studio & Sony Computer Entertainment, Lea Schönfelder & Peter Lu, Lucas Pope, Mario von Rickenbach, Mikengreg, Marc Lee, Nam June Paik, Vector Park, Bill Viola & USC Game Innovation Lab, Ah Keung & Awesapp, Atari, Anna Anthropy, Alan Kwan, Everyware, Jens M. Stober, Orhan Kipcak & Reinhard Urban, Zachary Libermann & Golan Lewin, Jeffrey Shaw, JODI, KIT (The Karlsruhe Institute of Technology), Christoph Niemann, Kiyoshi Furukawa & Masaki Fujihata & Wolfgang Münch, Molleindustria, Paidia Institute, Feng Mengbo, Peter Brinson & Kurosh ValaNejad, 11 Bit Studios, //////////fur////

A cura di: Bernhard Serexhe, Stephan Schwingeler, Hyejin Park.


http://njp.ggcf.kr/

SHARE ONShare on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn