gennaio 2016

piero-lissoni_plain2

“Faccia a faccia” con il design: i volti più famosi

Arredare perfettamente un immobile è questione di stile e funzionalità, bilanciate in modo da valorizzare entrambe le componenti. Solo i più grandi artisti del design sanno creare l'equilibrio perfetto di creatività, gusto e versatilità che trasformano un mobile o una decorazione in una vera e propria opera d'arte, sia questa minimalista o ardita.
ZinaSaroWiwa3

Zina Saro-Wiwa: From Nollywood to the Niger Delta

I film dell'artista erano inzialmente esperimenti recitativi e di story-telling ispirati all'estetica e alla narrativa fortemente drammatica dei film di Nollywood. L'artista si serve della struttura tragica per evidenziare la cruda vulnerabilità del dimostrare affetto, per mostrarci atti di fede ed espressioni di dolore.
Sp-arte 1

SP-Arte 2016

La fiera presenta un mix dinamico di artisti locali ed emergenti e nomi conosciuti a livello internazionale. La fiera riprenderà l’esplorazione della performance art e continua ad incoraggiare programmi e opere d’arte innovativi che si pongano come sfida ai frequentatori della fiera.
Ikkan 1

n + n Corsino: Surf and Surfaces

La mostra Surf and Surfaces comprende un totale di 7 viaggi coreografici provenienti dalla raccolta di opere firmate n + n Corsino, ognuno dei quali costituisce un’elaborata costruzione di immagini/figure reali e virtuali, da suoni, linguaggi, parole a lettere.
Alain Biltereist 1

Slow, Simple, Sweet by Alain Biltereyst

Slow, Simple, Sweet è la prima mostra solista in Italia dell’artista belga Alain Biltereyst. Biltereyst continua ad esplorare le forme ed i colori attraverso la sua serie di quadri in compensato. Nonostante i suoi piccoli quadri tendano ad essere astratti, l’artista inizia sempre da una realtà (urbana) esistente.
neoliberal1

Neoliberal Lulz: mischiando arte e strategie aziendali

Ad ogni declino e recessione è divenuto sempre più chiaro che una manciata di banche e società per azioni d’investimenti detenessero un grande potere sulla nostra vita quotidiana. Neoliberal Lulz riunisce il lavoro di cinque artisti che si interrogano su questa relazione e rispondono adottando delle strategie aziendali per i propri scopi.
Caecilia Tripp 1

Caecilia Tripp: Going Space

Tripp è sempre stata interessata alla questione della costruzione, della fluidità e dell’andare oltre le identità. La mostra in solitaria di Caecilia Tripp riunisce una collezione emblematica di lavori precedenti che l’artista ha realizzato dal 2014 e alcune opere nuove che possono essere viste per la prima volta.
Deepweb 1

Deepweb: Installazione cinetica e audiovisiva

Deep Web è un'installazione audiovisiva creata dall'artista della luce Christopher Bauder e dal musicista e compositore Robert Henke. Immersiva e monumentale, Deep Web sublima la spettacolare architettura industriale di Kraftwerk Berlin e catapulta il pubblico in una danza di iridescenti luci cinetiche e suoni di sottofondo.
List project 1

List Projects: Ann Hirsch

Ann Hirsch fa parte della nuova generazione di artisti che usa Internet ed i social media come piattaforme per cercare delle rappresentazioni di genere e di tendenze sessuali nella cultura popolare. List Projects: Ann Hirsch mostra tre lavori definiti dall’artista stessa “greatest hits”.
zanni9

Carlo Zanni’s ViBo: Koh-i-N∞r

Elaborato dall’artista italiano Carlo Zanni, ViBo è uno dei modelli di distribuzione di videoarte alternativi rispetto a quelli presenti sul mercato.
transmediale 1

Transmediale/conversationpiece 2016

Attenendosi al programma, diffuso a partire dallo scorso mese, siamo lieti di annunciare la presenza di ulteriori partecipanti del settore dell’arte, cultura e media che si riuniranno a transmediale/conversationpiece, che avrà luogo al Haus der Kulturen der Welt dal 3 al 7 febbraio 2016
quayola6

NOME presenta Iconographies, la mostra di Quayola a Berlino

Iconographies è parte integrante di un progetto di Quayola che analizza dipinti di epoca barocca e rinascimentale attraverso metodi computazionali. L'artista trasforma scene mitologiche e religiose in complesse strutture astratte, dislocando le opere dal loro contesto storico e dando vita a versioni alternative di questi antichi capolavori.
moghr6

Manfred Mohr: Artificiata II

In occasione della sua seconda mostra al Carroll / Fletcher, il pioniere dell’arte digitale Manfred Mohr presenta una serie di nuovi pezzi facendo una mappa delle sue ricerche formali dello spazio teorico in lavori generativi basati su uno schermo, disegni e dipinti a getto d’inchiostro.
Loop Barcellona 1

LOOP Barcelona 2016: “[video] art & cinema. Faraway, So Close!”

LOOP 2016 richiamerà l’attenzione sulla zona ibrida tra il cinema e i film e i video girati dagli artisti. Molti artisti che sperimentano la linea sottile che separa il cinema e l’immagine in movimento e stanno cercando di espandere la propria attività con la creazione di pezzi da inserire nello spazio espositivo.
Monochrome 1

Una mostra d’arte digitale: Monochrome

Il focus di Monochrome è l'arte digitale, nella sua forma più pura. Il bianco e il nero sono infatti, nella loro basilarità, la rappresentazione perfetta di una forma d'arte basata su un sistema binario di 0 e 1.
Film Implosion 1

Cinema Sperimentale in Svizzera: Film Implosion!

Curatori: François Bovier e Balthazar Lovay. Come prima mostra dedicata al cinema sperimentale svizzero, Film Implosion! fa luce su un aspetto poco conosciuto della storia dell’arte in Svizzera. Presenta un ampio panorama di pratiche di genere dag... Read More...