novembre 2010

numero59_Tv arts tv 01

Tv/arts/tv – Oltre Lo Schermo! Intervista A Valentina Valentini

L'accostamento  a prima vista scottante. Nella mostra allestita nelle sale dell'Arts Santa M˜nica di Barcellona - in questo inizio d'autunno 2010 - si ripensa, si riflette e ci si interroga sulla relazione contorta e controversa tra Arte e Televisione. TV/ARTS/TV  un percorso multidirezionale che parte dagli anni '60 ed arriva fino ai nostri giorni: opere che ormai fanno parte della storia dell'arte e sperimentazioni attuali di giovani artisti/ricercatori a cavallo tra arte e nuove tecnologie, compongono e danno vita ad un progetto che offre molteplici punti di vista sul medium televisivo.
numero59_Cao Fei 01

Cao Fei: Demolire Il Virtuale. Rmb City E La Crisi Dell’arte Reale

La ormai notisissima artista cinese Cao Fei, lanci˜ ufficialmente il suo ultimo grande progetto, RMB City, circa due anni fa, nel gennaio del 2009. La piattaforma Second Life avrebbe dovuto raggiungere la sua fine nei sette mesi seguenti, dato che il suo periodo di vita predeterminato stava ormai per terminare. Da quel momento in poi tentai di considerare la vitalitˆ della comunitˆ virtuale come una totalitˆ, parlando con collaboratori attuali e non di RMB City, con collezionisti, scrittori e altri osservatori interessati all'argomento, per poter essere in grado di fare una stima del successo o del fallimento della metropoli digitale. Segue una sintesi dei risultati ottenuti fino ad ora; il mese prossimo, sempre su Digicult, continueremo questa sintesi con un rapporto sull'arte cinese in Second Life.
numero59_Freedom of Creation 01

Freedom Of Creation. L’open Design Cambiera’ Il Mondo

Questo articolo approfondirˆ proprio una di esse e in particolare della societˆ olandese FOC, acronimo di Freedom of Creation: leva cardine del design FOC  l'utilizzo, talvolta spregiudicato, delle pi avanzate tecnologie di costruzione di 3D Printing, coniugate a un design immediato, apparentemente semplice, ma all'avanguardia per le rinnovate potenzialitˆ concettuali e di mimesi che tali tecnologie offrono al designer.
numero59_Morgan Nardi 01

Morgan Nardi. L’incanto Della New Choreography

Capita ma non basta se non ti vuoi inchinare al sistema, se devi scendere a compromessi ed aspettare anni per poterti esprimere in prima persona. Non basta se hai voglia di creare, sperimentare, metterti in discussione ed anche sbagliare; non basta se ti chiami Morgan Nardi, partito da Ascoli Piceno senza paura né falsa modestia, cresciuto 'da solo' e con il coraggio di chi ha tutto da perdere, con la convinzione che ogni soddisfazione sarˆ frutto della sua caparbietˆ e professionalitˆ. Doti indiscutibili del coreografo-performer che d' italiano ha il nome, il suo passato ma ora - il presente -  nel nord-ovest di una Germania che gli ha offerto molto di pi di un contratto, dove meritocrazia e valori hanno una marcia in pi.
numero59_The Charm 01

Il Fascino Della Precarieta’. Conversazione Con Jose’ Luis De Vicente

Qualche anno fa, a qualsiasi evento di arte digitale si partecipasse a Barcellona (e non solo) si incontrava un personaggio onnipresente. Si trattava di José Luis de Vicente, scrittore, teorico, curatore, ricercatore che era coinvolto attivamente in eventi come Sónar (http://www.sonar.es), OFFF (http://www.offf.ws), ArtFutura (http://www.artfutura.org).
numero59_Frieze Art Fair 01

Frieze Art Fair. Arte Per Trasformare La Realta’

Collezionisti, curatori di gallerie, visitatori e curiosi hanno partecipato all'ottava edizione della Frieze Art Fair: la principale fiera internazionale di arte contemporanea che si  tenuta a Londra - Regent's Park dal 14 al 17 ottobre. Il dinamismo delle 173 gallerie esponenti che hanno rappresentato 29 paesi e oltre 1000 artisti dimostra che art fairs are not only about money.
numero59_anders Weberg 01

Anders Weberg. L’url Come Opera D’arte

Questo fatto, ovvio ma imprescindibile, ha fatto riflettere, tra gli altri, l'artista svedese Anders Weberg con la sua opera The Url is the Artwork. Se digitate www.theurlistheartwork.com/, infatti, verrete indirizzati su una pagina web in cui compare la scritta: The url is The artwork by Anders Weberg, October 2009. In questo caso  proprio l'indirizzo, l'URL, l'opera d'arte. Niente di pi minimalista e sublime per un'opera di net.art.
numero59_Web's Unconscious 01

L’inconscio Della Rete. Cosa Dice Un’immagine Tecnica Di Te

Quasi un anno fa Seth Godin, guru del permission marketing, teoria di gran moda durante la prima bolla speculativa delle dot-com, ha pubblicato le dieci regole d'oro per decidere quale immagine scegliere per il proprio account in un social network. Seguendo questi dieci piccoli accorgimenti per comunicare se stessi attraverso una singola immagine pare si possano ottenere non solo i risultati economici sperati, ma anche una certa popolaritˆ.
numero59_Daniel Dendra 01

Daniel Dendra E Open Simsim. Open Source E Pratiche Architettoniche

La 12. Biennale Architettura di Venezia  ormai agli sgoccioli, ma il titolo di quest'anno - People Meet in Architecture - lascerebbe presagire una volontˆ di ricaduta a lunga gittata, aldilˆ del momento prettamente espositivo. 'L'idea  di aiutare gli individui e la societˆ a relazionarsi con l'architettura, aiutare l'architettura a relazionarsi con gli individui e la societˆ, e aiutare gli individui e la societˆ a relazionarsi tra loro', afferma la direttrice di quest'anno, la giapponese Kazuyo Sejima.
numero59_Interruptive Sitespecificity 01

La Sitospecificita’ Di Rottura. Nell’arte Digitale Contemporanea

Il seguente articolo presenta un'indagine sulle modalitˆ di manifestazione e di analisi della nozione di sito-specificitˆ nel campo dell'arte digitale. é possibile effettuare questa indagine registrando le prime variazioni determinanti nel modo in cui gli artisti lavorano con gli ambienti virtuali sitospecifici. Glowflow (1969), di Myron Krueger, e Virtual Museum (1991), di Jeffrey Shaw, sono oggetto di una discussione in quanto casi rappresentativi rilevanti.
numero59_Urban Space and Moltitude 01

Spazio Urbano E Moltitudine. L’opera Di Achim Wollscheid

Il lavoro dell'artista tedesco Achim Wollscheid esplora le possibilitˆ del suono come medium interattivo sociale. Sin dai primi anni '80, con i suoi collaboratori Ralf Wehowsky, Stefan Schmidt e Charly Steiger, compie sperimentazioni legate all'utilizzo di audiocassette e dischi in vinile, che vengono scambiati e distribuiti fra artisti in Europa, Stati Uniti ed Australia.
numero59_Susa Pop 01

Susa Pop: Connecting Cities. Nuovi Format Di Comunicazione Urbana

Nei mesi di Settembre e Ottobre 2010 si  svolta la prima edizione del MFFE (Media Facade Festival), un progetto pilota europeo che ha visto la partecipazione di diversi artisti digitali e designer. Il festival  stato organizzato dal Public Art Lab di Berlino in collaborazione con i centri artistici di altre sei cittˆ europee: Liverpool, Bruxelles, Helsinki, Linz, Madrid e Budapest.
numero59_Gillo Dorfles 01

Gillo Dorfles. Estetiche, Elettroniche E Testualita’

Gillo Dorfles  artista, designer, critico d'arte e filosofo. Figura poliedrica, lega il suo nome ad un impegno costante nell'analisi dei fenomeni estetici e culturali. Fattosi interprete e testimone della dialettica tra espressione artistica e produzione industriale,  promotore di movimenti d'avanguardia fin dagli anni quaranta, pi noti dei quali il MAC - Movimento di Arte Concreta, fondato a Milano nel 1948 insieme ad Atanasio Soldati, Bruno Munari e Gianni Monnet, con il fine di promuovere un tipo di astrattismo libero da ogni processo di mimesi - e l'ADI (Associazione per il disegno industriale) della cui creazione sarˆ protagonista dodici anni dopo.
numero59_A Taste of Illusion 01

Il Gusto Dell’illusione. Il Progetto Artistico Di Loris Greau

Una caramella senza gusto, una fiction senza immagini, la registrazione di un assolo di chitarra senza chitarra, lo schermo di un cinema che si spegne appena lo si guarda. Le opere di Loris Gréaud sono un affascinante viaggio a tappe in un mondo di percezioni capovolte, dove si pu˜ sentire un colore, vedere un suono, realizzare uno spartito come architettura e un'architettura d'aria.