Dal 2005 Digicult è una delle principali piattaforme internazionali che osservano l'impatto delle tecnologie digitali e della scienza sull'arte, il design e la cultura contemporanea.

open-cultural-studies-media

Media and Emotions: The New Frontiers of Affect in Digital Culture – Deadline 30/03/2017

Open Cultural Studies, il nuovo peer-reviewed journal di De Gruyter Open, invita teorici e critici dei nuovi media a interrogare le teorie dell'affetto a fronte della crescente digitalizzazione delle interazioni tra umani e tra umano e non-umano. Interazioni emotive, sentimenti ed esperienze affettive mediate dalle nuove tecnologie, la mercificazione e la governace del sentire e altro ancora. Scadenza invio abstract: 30/03/2017.
mattin0

(English) The Authority of Taste. Mattin and theses on noise

(English) Sound artist Mattin and Martina Raponi started a conversation which is still on-going, and of which this unusual interview is part. It culminated in the drafting of a manifesto about noise. In this they sketched some ideas about how to frame a new conception about noise without falling again into a necessarily sonic categorization
c5cr-feature-001

Machine Learning di Ethan Alpadyn, MIT Press, 2016

“Machine Learning” è stato pubblicato lo scorso Novembre, 2016 e scritto da Ethem Alpaydin. La serie MIT Press Essential Knowledge fornisce analisi e visioni d’insieme, coincise e accessibili, di argomenti particolarmente ostici. I volumi, redatti dai maggiori pensatori, forniscono delle sinossi valenti su soggetti che vanno dall’ambito storico-culturale al tecnico-scientifico, “facendo una sintesi su materie specialistiche per i non esperti”.
Athens Photo Festival

Athens Photo Festival 2017 Call for Works | Deadline 10/04/2017

Il principale festival internazionale di fotografia nell'Europa sud-orientale festeggia il suo 30° anniversario! Esplorando le criticità rilevanti dei nostri tempi e il dialogo in continua evoluzione con il passato, il festival apre uno spazio intellettuale in cui la questione del ruolo della fotografia nella società contemporanea può essere sollevata e discussa. Il programma comprende mostre personali e collettive, così come una serie di eventi, tra cui revisioni di portfolio, proiezioni, conferenze e dibattiti, laboratori, progetti partecipativi e mostre satellite in vari luoghi della città. Deadline: 10/04/2017
terra0_feature-001

Terra0, la foresta aumentata indipendente

Terra0 è un progetto che è stato recentemente discusso al festival Transmediale di Berlino durante il simposio Becoming Earth: Engineering Symbiotic Futures. Il progetto, nelle sue prime fasi di sviluppo, mira alla creazione di una foresta aumentata ed indipendente - vale a dire proprietaria di se stessa - attraverso la tecnologia blockchain e gli smart contract.
c5cr-feature-001

Machine Learning di Ethan Alpadyn, MIT Press, 2016

“Machine Learning” è stato pubblicato lo scorso Novembre, 2016 e scritto da Ethem Alpaydin. La serie MIT Press Essential Knowledge fornisce analisi e visioni d’insieme, coincise e accessibili, di argomenti particolarmente ostici. I volumi, redatti dai maggiori pensatori, forniscono delle sinossi valenti su soggetti che vanno dall’ambito storico-culturale al tecnico-scientifico, “facendo una sintesi su materie specialistiche per i non esperti”.
jeroen1

Jeroen Van Loon: il futuro è quasi del tutto temporaneo

Con una laurea in digital media design e una carriera ancora relativamente breve, iniziata non più tardi del 2010, l’olandese Jeroen Van Loon è diventato in pochi anni uno dei media artist più interessanti a livello internazionale. La sua ricerca è capace di integrare in maniera sorprendente e ironica un approccio critico all’utilizzo degli strumenti tecnologici, e internet in particolare, con un solido impianto teorico e concettuale: ciò si traduce nella produzione di oggetti e installazioni che entrano nello spazio espositivo con disarmante immediatezza.
jeroen1

Jeroen Van Loon: il futuro è quasi del tutto temporaneo

Con una laurea in digital media design e una carriera ancora relativamente breve, iniziata non più tardi del 2010, l’olandese Jeroen Van Loon è diventato in pochi anni uno dei media artist più interessanti a livello internazionale. La sua ricerca è capace di integrare in maniera sorprendente e ironica un approccio critico all’utilizzo degli strumenti tecnologici, e internet in particolare, con un solido impianto teorico e concettuale: ciò si traduce nella produzione di oggetti e installazioni che entrano nello spazio espositivo con disarmante immediatezza.
evan-roth_feature-image

Platform: Evan Roth

Il gruppo di video e schermi presentati all’Armory show costituisce la più ambiziosa presentazione dell’ultimo gruppo di lavori di Evan Roth basati su Internet, Ladscapes in cui si esplora la fisicità di internet come mezzo per addentrarsi nella natura e capire meglio i cambiamenti culturali dovuti alla crescente richiesta di tecnologia.
foto-1_feature-image

Evidentiary Realism

“Evidentiary Realism” è una collettiva che riunisce artisti coinvolti in una forme d’arte investigativa, legale e documentaristica. La mostra cerca di comunicare una forma specifica di realismo artistico, che rappresenta ed evidenzia il concetto di testimonianza all’interno di sistemi sociali complessi. Le opere coinvolte mirano alla ricerca di una verità esplorando la nozione di testimonianza e le sue modalità di rappresentazione.
the-wrong

Homeostasis Lab Open Call for Artists @ The Wrong New Digital Art Biennale | DEADLINE 31/01/2018

Homeostasis Lab Open Call for Artists 2017/18 - ll primo padiglione ad aprire le porte agli artisti per la partecipazione alla 3^ edizione di The Wrong - New Digital Art Biennale. Tutti i lavori devono essere "internet-friendly" e afferire a qualunque modalità artistica digitale (Realtà Aumentata, Arte Frattale, Poesia Digitale, Arte Evolutiva... > lista completa sul sito web). DEADLINE APERTA: è possibile inviare quanti lavori si vuole fino al termine dell'evento il 31/01/2018
howmuch_feature-image

How much of this is fiction.

How much of this is fiction., la prossima mostra del FACT a Liverpool, presenta una serie di artisti che si fingono truffatori e utilizzano in modo diretto sotterfugi, inganni, truffe e reati. Questi media artist che si occupano di aspetti politici, utilizzano il raggiro e l’inganno per sfruttare il confine instabile che esiste tra finzione e realtà nel mondo della politica 'post-verità'.
cirio_feature-image

Paolo Cirio “Internet Photography”: opere in mostra nei musei di fotografia di Berlino

Il lavoro di Paolo Cirlo è esposto in due importanti mostre presso il C/O Berlin e il Museum for Fotografie di Berlino. Entrambe le serie riflettono sulla sorveglianza e la privacy attraverso la combinazione di fotografia, internet e street art: Watching You, Watching Me. A Photographic Response to Surveillance presso il Museum für Fotografie e Watched! Surveillance Art & Photography presso C/O Berlin.
napolitano-feature-001-001

MatchPoint: la ricerca artistica come pratica collaborativa nella città contemporanea

L'oggetto di indagine è costituito da un organismo sociale che, con la sua presenza nei quartieri popolari della città di Napoli, fa tutela attiva del suo patrimonio culturale materiale e immateriale, sia rivitalizzando e manutenendo intere aree cittadine dalla conformazione pre-moderna, sia partecipando alla definizione dell'effetto città (confronto, scambio, contaminazione).
strp1

2017 STRP Biennale: Senses and Sensors

STRP Biënnale 2017: Senses and Sensors esplora il tocco dell’alta tecnologia contemporanea. Si concentra sull’amalgama crescente del biologico col tecnologico, fisico e virtuale, analogico e digitale, tocco e tecnologia, uomo e macchina, il tutto da una prospettiva culturale
newfrontiers5

Sundance Film Festival 2017 e il New Frontier

“New Frontier”, la sezione del Sundance Film Festival dedicata alle nuove tecnologie, compie dieci anni e, per l’occasione, il Festival propone la programmazione più ricca, varia e migliore di sempre. La lista completa comprende “story worlds” in visore per realtà aumentata, acrobazie in video-mapping, un salone di bellezza in realtà virtuale, che produce dati neuroscientifici tramite l'internet of things e una serie di esperienze interattive e tattili in realtà virtuale.
werktank1

Werktank: una piattaforma per la new media art. Poesia, humor e bellezza

Werktank è una piattaforma sui nuovi media che si concentra sulla produzione di progetti d’arte visiva, di media art e performativi con sede operativa a Leuven, in Belgio. L’obiettivo principale delle loro attività è la realizzazione di installazioni che indagano le relazioni tra tecnologia e percezione.
ogawa3

Techno-animismo, poesie visuali e ironia

Artista, ricercatore presso l’Ars Electronica e fondatore del progetto h.o, Hideaki Ogawa pone al centro del suo lavoro la creatività applicata, ossia la ricerca di applicazioni innovative attraverso combinazioni di arte e tecnologia che rispondono ai bisogni sociali. Facendo interagire le radici del mondo giapponese con l'avvento dei new media.

Ultimi post

napolitano-feature-001-001

MatchPoint: la ricerca artistica come pratica collaborativa nella città contemporanea

L'oggetto di indagine è costituito da un organismo sociale che, con la sua presenza nei quartieri popolari della città di Napoli, fa tutela attiva del suo patrimonio culturale materiale e immateriale, sia rivitalizzando e manutenendo intere aree cittadine dalla conformazione pre-moderna, sia partecipando alla definizione dell'effetto città (confronto, scambio, contaminazione).
hugo-olim-image-feature-001

L’infinita performance vivente. Intervista con Hugo Olim

L’immagine fissa, intesa come fotografia, fotogramma o video, o addirittura pixel, è un’unità e in quanto tale è il punto di partenza per il pensiero alla base del lavoro di Hugo Olim. In senso metaforico l’immagine fissa, così come si presenta a noi, è il risultato di un dialogo con il suono da cui riceve proprietà ritmiche e di movimento.
bill-viola-feature-001

Bill Viola – Electronic Renaissance

Dal 10 marzo al 23 luglio 2017 la Fondazione Palazzo Strozzi presenterà al pubblico fiorentino Bill Viola, Electronic Renaissance, un’ importante mostra che celebra questo indiscusso maestro della video art.
NEW INC Open Call 2017

NEW INC Open Call 2017 | DEADLINE 30/04/2017

NEW INC è un incubatore professionale fondato dal New Museum al fine di sostenere idee e approcci ambiziosi alla cultura, alla tecnologia e al business orientati ad un futuro più creativo, vario ed equo. L'Open Call 2017 è ufficialmente aperta dal 13 marzo e si rivolge a professionisti indipendenti, start-up, studi e collettivi che lavorano nell'intersezione di cultura e tecnologia. Il programma di 12 mesi (settembre-agosto) è progettato per aiutare i professionisti e le organizzazioni creative a sfruttare gli strumenti di imprenditorialità per realizzare le loro idee, diventare sostenibili e massimizzare scala e potenziale di impatto, fornendo un programma culturale, tutoraggio e una comunità con cui condividere le proprie iniziative. DEADLINE 30/04/2017
wolf-lieser-image-feature-001

Media Art e mercato dell’arte: intervista a Wolf Lieser

Wolf Lieser è curatore artistico e fondatore del Digital Art Museum (DAM) dal 1998: si tratta di un museo online molto attivo nel supporto e promozione della storia dell’Arte Digitale sin dalle prime sperimentazioni a fine anni ’50. Nel 2003 il museo ha iniziato a godere del supporto di uno spazio fisico: “DAM Gallery”, in cui si tengono regolarmente mostre di tutti i tipi, dai pionieri del genere degli anni ’60, fino ai più grandi artisti degli ultimi anni.
wihtob_feature-image

Che cosa sta succedendo al nostro cervello? Arte e vita ai tempi della Cognitive Automation

La cultura e il cervello danno vita a sistemi complessi di influenza, controllo e resistenza. Il cervello sembra essere stato invaso dalla tecnologia: sempre più spesso, le macchine eseguono procedimenti di linguaggio, memoria e immaginazione, che prima erano solo di competenza umana, utilizzando processi di apprendimento presi in carico da procedure algoritmiche e automatiche.
terra0_feature-001

Terra0, la foresta aumentata indipendente

Terra0 è un progetto che è stato recentemente discusso al festival Transmediale di Berlino durante il simposio Becoming Earth: Engineering Symbiotic Futures. Il progetto, nelle sue prime fasi di sviluppo, mira alla creazione di una foresta aumentata ed indipendente - vale a dire proprietaria di se stessa - attraverso la tecnologia blockchain e gli smart contract.
Athens Photo Festival

Athens Photo Festival 2017 Call for Works | Deadline 10/04/2017

Il principale festival internazionale di fotografia nell'Europa sud-orientale festeggia il suo 30° anniversario! Esplorando le criticità rilevanti dei nostri tempi e il dialogo in continua evoluzione con il passato, il festival apre uno spazio intellettuale in cui la questione del ruolo della fotografia nella società contemporanea può essere sollevata e discussa. Il programma comprende mostre personali e collettive, così come una serie di eventi, tra cui revisioni di portfolio, proiezioni, conferenze e dibattiti, laboratori, progetti partecipativi e mostre satellite in vari luoghi della città. Deadline: 10/04/2017
annette-doms-feature-001

Media Art & Art Market: intervista ad Annette Doms

Con un passato tra storia dell’arte, archeologia e psicologia, Annette Doms è specializzata in storia e mercati dell'arte digitale. La sua attività da curatrice e storica ha poi preso diverse direzioni: la creazione di un’agenzia che fornisce soluzioni per il mercato dell'arte (ICAA), nonché la fiera UNPAINTED, la prima manifestazione del genere specializzata in Media Art, di cui Annette Doms è co-fondatrice e art director
c5cr-feature-001

Machine Learning di Ethan Alpadyn, MIT Press, 2016

“Machine Learning” è stato pubblicato lo scorso Novembre, 2016 e scritto da Ethem Alpaydin. La serie MIT Press Essential Knowledge fornisce analisi e visioni d’insieme, coincise e accessibili, di argomenti particolarmente ostici. I volumi, redatti dai maggiori pensatori, forniscono delle sinossi valenti su soggetti che vanno dall’ambito storico-culturale al tecnico-scientifico, “facendo una sintesi su materie specialistiche per i non esperti”.
jeroen1

Jeroen Van Loon: il futuro è quasi del tutto temporaneo

Con una laurea in digital media design e una carriera ancora relativamente breve, iniziata non più tardi del 2010, l’olandese Jeroen Van Loon è diventato in pochi anni uno dei media artist più interessanti a livello internazionale. La sua ricerca è capace di integrare in maniera sorprendente e ironica un approccio critico all’utilizzo degli strumenti tecnologici, e internet in particolare, con un solido impianto teorico e concettuale: ciò si traduce nella produzione di oggetti e installazioni che entrano nello spazio espositivo con disarmante immediatezza.
bioestetica_call

BIOESTETICA Open Call for Artistic Residencies | Deadline 03/04/2017

La Fondazione Saragozza Città della Conoscenza (FZC) offre 3 residenze in loco della durata massima di due mesi, tra maggio, giugno e luglio 2017, presso il centro per l'arte e la tecnologia Etopia. Co-finanziato dal programma europeo "Europa Creativa" e coordinato da Ars Electronica, il progetto si propone di promuovere e scambiare esperienze creative nell'incontro tra arte e scienza. Artisti e creativi sono invitati a presentare proposte che riflettono sul concetto di post-natura, secondo le prospettive tematiche dell'Identità, delle Nuove Ecologie e delle Nature Viventi/Morte. DEADLINE 03/04/2017
startsprize2017

STARTS PRIZE 2017 OPEN CALL – DEADLINE 13/03/2017

Scienza, Tecnologia e Arti (= STARTS) formano un nesso dallo straordinario potenziale di innovazione creativa. Come forza catalizzatrice capace di ispirare e innescare processi innovativi, la pratica artistica può contribuire efficacemente allo sviluppo di prodotti e modelli economici, sociali e di lavoro innovativi. A tal fine, per conto della Commissione Europea, Ars Electronica, BOZAR e De Waag lanciano due premi (di 20.000€ ciascuno) per selezionare progetti d'avanguardia nel campo della creatività e dell'innovazione, nell'intersezione della scienza e della tecnologia con le arti. SCADENZA: 13/03/2017
genecraft_feature-image

Genecraft: Art in the Biogenetic Age

Birmingham Open Media ha appena lanciato Genecraft: Art in the Biogenetic Age, mettendo in mostra le collaborazioni tra artisti e scienziati, evidenziando quella ricerca genetica all'avanguardia che ha luogo a Birmingham.
evan-roth_feature-image

Platform: Evan Roth

Il gruppo di video e schermi presentati all’Armory show costituisce la più ambiziosa presentazione dell’ultimo gruppo di lavori di Evan Roth basati su Internet, Ladscapes in cui si esplora la fisicità di internet come mezzo per addentrarsi nella natura e capire meglio i cambiamenti culturali dovuti alla crescente richiesta di tecnologia.
materal_feature-image

Center for Art Science & Technology (CAST) presents: Being Material

BEING MATERIAL sarà presentato al MIT il 21-22 aprile 2017 e porterà con sé grandi artisti, scienziati, ingegneri e ricercatori di tutto il mondo per indagare sul futuro dei materiali programmabili, delle stampe in 3D e 4D, della biologia sintetica e delle tecnologie indossabili.
//